Gran Premio Ungheria

Formula 1 | Christian Horner: «Ricciardo presto reagirà»

Christian Horner, il team principal della Red Bull, si dice fiducioso che la fortuna torni a sorridere a Daniel Ricciardo, dopo che l’austrialiano è entrato in una serie negativa a partire dal Canada. Non solo, il team principal Red Bull è anche convinto che la rivalità tra Ricciardo e Verstappen abbia portato entrambi i piloti ad alzare l’asticella.

Ricciardo sta lavorando molto bene – ha dichiarato Horner – e presto si toglierà altre soddisfazioni“.

In alcune occasioni, Daniel ha anche avuto un po’ di sfortuna – continua il team principal Red Bull -. A Silverstone, dopo l’incidente di Wehrlein, è entrata la Virtual Safety Car e lì Daniel ha perso una decina di secondi, venendo superato anche da Sergio Perez. Daniel ha poi superato Perez, provando ad agguantare i piloti davanti, ma il tempo perso con la Virtual Safety Car gli ha compromesso la gara“.

Di certo, l’Ungheria, sede del prossimo GP (che si correrà questo fine settimana) è foriera di buoni ricordi per il pilota australiano. All’Hungaroring, Daniel colse una strepitosa vittoria nel 2014 (la seconda di quella stagione per lui magica), superando Hamilton e Alonso nelle battute finali. Lo scorso anno, invece, l’australiano concluse al terzo posto, dopo un disgraziato tentativo di sorpasso nei confronti di Rosberg, in cui Nico si ritrovò con una gomma forata e Ricciardo con l’alettone anteriore danneggiato.

L’Hungaroring, dunque, si presenta come il luogo ideale per una reazione da parte di Ricciardo. E Horner è convinto che la riscossa dell’australiano non tarderà ad arrivare: “Daniel è un pilota che ha molta classe. Già quest’anno ha dimostrato le sue grandi qualità di guida. Di sicuro, non gli piacerebbe recitare il ruolo di secondo pilota nel team, quindi sono sicuro che presto reagirà“.

Anche sulla rivalità tra Ricciardo e Verstappen, Horner spende parole di fiducia nei confronti dei suoi piloti. Se Ricciardo, nello scorso GP di Gran Bretagna, aveva detto (forse in maniera sibillina) che “da quando è arrivato Verstappen, l’atmosfera nel team è cambiata”, la cosa certa è che ora entrambi i piloti devono alzare l’asticella per prevalere sul compagno di squadra. Tutti e due stanno lavorando intensamente e questo non può che avere dei riflessi positivi sulle loro prestazioni.

Stanno spingendo entrambi al massimo e questo è molto positivo per la squadra – afferma Christian HornerCi dà molta fiducia sapere che entrambi i nostri piloti sentano la rivalità, perché questo li spinge a lavorare sempre più intensamente. Se consideriamo poi che il livello della vettura sta migliorando, posso dire che adesso siamo tutti più fiduciosi“.

All’Hungaroring, la potenza sarà meno rilevante che altrove, dunque la carenza di cavalli della power unit montata dalla Red Bull dovrebbe incidere molto meno.
Lo scorso anno, Ricciardo e Kvyat non ebbero difficoltà a giocarsi le posizioni di vertice, sia in qualifica che in gara. Ma allora la rivalità all’interno del team era facilmente gestibile.

Immaginatevi, questo fine settimana, cosa potrebbe accadere se Ricciardo e Verstappen dovessero battersi per la vittoria fino all’ultimo giro…

 

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button