Formula 1

Formula 1, a breve il nuovo calendario 2020

Dopo quasi due mesi di lavori per riorganizzare il Campionato, il Circus sarebbe già pronto a svelare il nuovo calendario agonistico 2020

Il Coronavirus ha fermato la Formula 1 all’inizio della stagione 2020, alla vigilia del Gp d’Australia. Fin da subito, FIA e Liberty Media si sono messi a lavoro per tentare di farla ripartire con un nuovo ed inedito calendario, che sostituirà quello originale. Un Campionato più breve, ma ricco di novità

La stagione 2020 era sul punto di cominciare, lo scorso marzo con il Gp d’Australia, ma la pandemia del Coronavirus ha costretto la Formula 1 ad un imprevisto stop. Tra il rinvio e la cancellazione delle prime nove gare del calendario originale, Liberty Media e la FIA si sono messi al lavoro per riprogrammare la stagione e con nuove date. Secondo il regolamento per essere considerato al 100% valido, il calendario deve contare almeno su otto Gran Premi. Tuttavia, si sta lavorando per poter avere un Campionato composto da 15 o 18 gare.

Nelle ultime ore, a quanto pare il calendario sarebbe già pronto per essere pubblicato. Secondo quanto riporta la stampa olandese, con ogni probabilità la pubblicazione avverrà nel corso di questa settimana.

Il giornalista di Ziggo Sport, Jack Plooij, ha rivelato che i circuiti hanno avuto tempo fino alla scorsa settimana, per inviare le date alternative per ospitare la Formula 1 quest’anno.

FRANCIA O AUSTRIA COME TAPPA INAUGURALE?

Attualmente, si ipotizza come tappa inaugurale la Francia e il Paul Ricard, ma dato che il Governo francese ha deciso di vietare ogni evento pubblico fino alla metà di Luglio, ora il rischio che il Gran Premio venga annullato è alto. In quel caso, il testimone verrà passato all’Austria come evento inaugurale della stagione 2020. Secondo il giornale austriaco, Kleine Zeitung, i 380 impiegati che lavorano all’organizzazione del Gran Premio, hanno fatto il test per il Covid-19 ed ora si preparano a lavorare sul circuito del Red Bul Ring in vista dell’appuntamento agonistico.

Tra le varie proposte, spunta la possibilità di disputare una gara a porte chiuse, ed addirittura più gare nello stesso circuito. Per quest’ultima idea, il circuito di Silverstone sembra essere favorito a far disputare due corse. Anche il Circuit de Barcelona-Catalunya, come riferisce il direttore Joan Fontseré a SoyMotor.com, si è offerto per ospitare uno o più gare a porte chiuse in questa stagione.

A questo punto, la palla passa a Liberty Media ed alla FIA, per prendere una decisione e preparare il calendario con le date proposte dai vari circuiti del mondiale. Un calendario che sicuramente porterà con sé molte novità, con la speranza di poter far disputare questa stagione di Formula 1, già di per sé travagliata a causa di questa difficile situazione che ha colpito e sta tuttora colpendo tutto il mondo, dall’inizio dell’anno.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button