DichiarazioniFormula 1

FIA: inversione di marcia sul peso delle monoposto

Le frustrazioni dei piloti per l’aumento del peso dell’auto sono destinate a continuare dopo l’ultima uscita della FIA

FIA cambia idea sul peso delle monoposto

Le auto di F1 sono diventate gradualmente più pesanti negli ultimi anni e l’ultima generazione è la più pesante di sempre grazie a un aumento di 46 kg, portando l’attuale peso minimo a 798 kg senza carburante.
Il peso minimo dell’auto è aumentato di ben 156 kg dal 2013. Un piccolo cambiamento era previsto per il 2023, con piani per la riduzione del peso minimo di due chilogrammi fino a 796 kg.
Tuttavia, nell’ultima riunione del Comitato consultivo tecnico (TAC), è stato concordato che il limite di peso sarebbe rimasto a 798 kg.
La mossa non farà che aumentare le frustrazioni dei conducenti, con l’aumento di peso che è arrivato con la rivoluzione delle regole del 2022 che si sta già rivelando impopolare.

George Russell della Mercedes , che è un direttore della Grand Prix Drivers ‘Association, ha recentemente rivelato i vari problemi di sicurezza a causa del peso
“Ci sono molti aspetti positivi da trarre da questa modifica del regolamento, ma allo stesso modo, il grande [problema] è il peso”, ha affermato. “Il peso è straordinario. Al momento, le prestazioni a bassa velocità non sono eccezionali”.

Il peso condiziona la vittoria?

Continuiamo a rendere queste auto sempre più sicure, ma ovviamente se le appesantisci quando subisci un impatto è come schiantarsi contro un autobus rispetto a una Smart. Avrai un impatto maggiore se andrai alla stessa velocità con un’auto che pesa 800 kg o più rispetto a una di 15 anni fa quando erano a 650 kg. E sono sicuro che ci sono analisi in corso su come raggiungere il giusto equilibrio perché non so dove sia tracciata la linea”.
“Se continui a renderlo più pesante, più pesante, più pesante, più robusto, più robusto…in realtà arrivi a un punto in cui attraversi quella [linea] che troppo pesante in realtà non è più sicuro.”

Anche il suo compagno di squadra Lewis Hamilton è stato critico riguardo all’aumento del peso della vettura, mentre il due volte campione del mondo Max Verstappen ha avvertito che non esiste una soluzione rapida per l’attuale generazione “estremamente pesante” di vetture di F1.
La FIA aveva mirato a ridurre il limite di 2 kg, come rivelato nel regolamento tecnico pubblicato nel giugno 2022, ma il gruppo di consulenza tecnica ha deciso di mantenere l’attuale limite.

Nonostante l’introduzione della fibra di carbonio come componente principale, le auto di F1 dei giorni nostri sono molto più pesanti dei loro predecessori

La Ferrari 375 F1 utilizzata nella prima stagione sportiva nel 1950 pesava solo 560 kg, 238 kg in meno rispetto alla RB18.Ma man mano che lo sport si è evoluto, le innovazioni tecniche hanno visto aumentare il peso. Nel 2014, in seguito all’introduzione dei motori turbo ibridi, il limite è passato da 642 kg a 691 kg. Negli anni successivi, il divieto di materiali costosi ma leggeri, nonché misure di sicurezza migliorate e pneumatici più grandi hanno fatto sì che il limite alla fine raggiungesse quello che è oggi.
Un cambiamento notevole è arrivato anche nel 2019, quando la FIA ha introdotto un peso minimo del conducente. Per coloro che non sono in grado di raggiungere il limite da soli, il deficit verrebbe compensato dal peso del sedile.
Molte squadre hanno faticato ad avvicinarsi al limite di peso minimo per il 2022. All’inizio della stagione, l’AMR22 pesava 815 kg, che sono aumentati di altri 3 kg durante il Gran Premio d’Australia.
Anche la Red Bull ha avuto problemi di peso con la RB18 che pesava 810 kg prima di una perdita di 8 kg da Imola.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio