DichiarazioniFormula 1

Ferrari, Leclerc e Sainz: “Risolveremo i problemi con maturità”

Nel corso di un’intervista, i due portacolori della Rossa hanno commentato la possibilità di dover far fronte a screzi interni

I piloti della Rossa guardano già al futuro: entrambi hanno affermato che bloccheranno sul nascere ogni eventuale problema interno

Charles Leclerc e Carlos Sainz, piloti della line up 2021 della Ferrari, hanno promesso di risolvere gli eventuali problemi che potrebbero verificarsi tra loro in pista con “franchezza e maturità”, sebbene siano convinti che la loro fisiologica rivalità resterà priva di scontri. Leclerc, infatti, ha ricordato come sia stato molto costruttivo il rapporto con l’ex compagno di squadra, Sebastian Vettel.

Tuttavia, si ricordano diversi punti di scontro tra i due piloti della Rossa, in Brasile nel 2019 e nella gara di apertura della stagione 2020 in Austria. In entrambe le occasioni, Leclerc e Vettel sono stati richiamati dal team principal Mattia Binotto che, alla fine, è riuscito nell’intento di far permanere la serenità nel box. Nel corso di un’intervista a Sport Week, è stato chiesto a entrambi i piloti come pensano di affrontare un futuro scontro in pista.

“Può sempre succedere, di sicuro”, ha ammesso Leclerc. “Ma sono abituato a distinguere tra gli episodi che accadono in pista e quelli che accadono fuori pista. Sono sicuro che Carlos abbia il mio stesso punto di vista. Quindi, se dovessero sorgere dei malintesi, ne parleremo con franchezza. Considerando il nostro rapporto, non credo che avremo problemi”. “Dipende dalla situazione”, ha risposto Sainz. “Di solito c’è sempre un pilota che è più colpevole dell’altro. Spero che saremo abbastanza maturi da ammetterlo, se accadrà, ma penso che non arriveremo a quel punto. Sappiamo che la priorità è riportare la squadra in cima alla griglia, e non le battaglie tra noi”.

IL GIOVANE ENTUSIASMO DI CASA FERRARI

Il passaggio di Sainz a Maranello ha portato la Scuderia a schierare la formazione più giovane dal 1968, quando Jacky Ickx e Chris Amon corsero per la Rossa. L’attuale coppia, tuttavia, crede che l’affinità dettata dalla giovane età possa rivelarsi una motivazione per tutto l’ambiente.

“Vogliamo dare il massimo – ha confermato Leclerc – e questo è un qualcosa che tutti in fabbrica hanno visto. Poi lavoriamo anche bene insieme, concentrando gli sforzi nella stessa direzione“. Sainz, dal canto suo, ha confermato le linea del collega. “Siamo motivati ​​dal desiderio di riportare gli uomini di Maranello alla vittoria, che è una motivazione che pochi piloti hanno. Sento che la squadra è già sulla strada giusta”.

Amedeo Barbagallo

Catania, 2001. Studio Filosofia e curo un Blog. Collaboro con F1world. Sono l'autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo", Santelli Editore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.