DichiarazioniFormula 1Test Bahrain

Fernando Alonso e Alpine in lotta per il Mondiale?

I buoni risultati ottenuti nel 2021 hanno galvanizzato gli animi in quel di Enstone. Per quest’anno gli obiettivi sono alti

Alpine sarà in grado di lottare per il titolo. A esserne convinto è direttamente Fernando Alonso che, nel 2021, proprio con la scuderia francese è tornato sul podio a 40 anni, dopo 2674 d’assenza

L’ultimo Gran Premio di Formula 1 vinto da Fernando Alonso risale al 2013. E per l’esattezza bisogna ritornare alla tappa del Montmelò, Spagna, quando lo spagnolo correva ancora per la Ferrari.
Sicuramente i buoni riscontri ottenuti la scorsa stagione hanno galvanizzato la factory di Enstone che per il 2022, ha grandi obiettivi da raggiungere. Avversari permettendo.
Anche perché Alpine, nonostante la vittoria nel GP di Ungheria da parte di Ocon e il podio ottenuto dallo stesso Alonso in Qatar, in gare “normali”, disponeva della sesta vettura più veloce in pista.

Fino al 2021 sembrava impossibile che qualcuno potesse essere capace di far terminare lo stra-dominio Mercedes di questi anni. Hamilton per tutti era già involato verso il suo ottavo titolo Mondiale e nessuno avrebbe immaginato che Max Verstappen, con la sua Red Bull, potesse battere l’inglese.

L’obiettivo è tornare a vincere

All’età di quarant’anni, Fernando Alonso rimane ampiamente considerato come uno dei piloti migliori al mondo, dotato di una naturale capacità di adattamento alle differenti vetture. Lo spagnolo non ha mai nascosto di essere tornato in Formula 1 perché “nessun’altra categoria era riuscita a dargli le stesse emozioni“.

Ma non solo per questo. Fernando Alonso si è nuovamente buttato in Formula 1 per tornare a vincere e il cambio regolamentare, lo sappiamo tutti, potrebbe modificare notevolmente le carte in tavola: “Grazie alla serie di modifiche che sono state apportate al regolamento a partire da quest’anno, Alpine potrebbe essere in grado di lottare per il campionato“, ha raccontato lo spagnolo a seguito dell’ultimo giorno di prove in Bahrain.

Netto miglioramento tra Montmelò e Sakhir

Quanto visto a Barcellona sembrerebbe essere solo un lontano ricordo. In occasione del test sul tracciato del Montmelò, Alpine e Fernando Alonso chiusero la sessione di prove all’ottavo posto assoluto, con non pochi problemi di affidabilità, uno su tutti la perdita idraulica proprio sulla vettura #14 dell’iberico.
In Bahrain, dove la settimana prossima inizierà il campionato 2022 di Formula 1, le cose sono andate nettamente meglio per la scuderia francese.

Entrambi i piloti hanno effettuato molti più giri sull’asfalto di Sakhir e proprio Fernando Alonso ha chiuso l’ultima giornata di test al terzo posto, dopo aver fatto segnare il suo miglior crono con la mescola Soft C4 negli ultimi trenta minuti di prove: “È per questo motivo che siamo qui e per il quale stiamo lavorando così duramente. C’è una grande possibilità per tutti da sfruttare ed è per questo che Alpine e il Gruppo Renault, in generale, sono qui“, ha concluso.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button