DichiarazioniFormula 1

Disastro Aston Martin. Vettel verso il ritiro?

La fine della carriera del quattro volte campione del mondo sarebbe imminente, parola di Giancarlo Minardi

Dopo l’inizio di stagione estremamente deludente, Sebastian Vettel sembrerebbe prossimo al ritiro a fine campionato 2022

C’è amarezza per Sebastian Vettel, quattro volte campione del mondo con la Red Bull, oggi relegato al fondo della classifica dopo un disastroso inizio di stagione. L’Aston Martin attualmente non ha ottenuto nemmeno un punto nella classifica costruttori e può di fatto essere definita la peggior scuderia 2022, addirittura peggio della Williams che, nonostante gli incidenti che hanno coinvolto Nicholas Latifi, è comunque riuscita a riscattarsi con il brillante piazzamento in decima posizione di Albon nel GP d’Australia. Vettel secondo gli esperti del settore potrebbe essere pronto al ritiro.

Vettel dovrebbe ritirarsi, perché non vincerà più nessuna gara”, commenta il CEO della defunta Minardi, Giancarlo Minardi. Il 74enne ci tiene a far sapere la sua in un’intervista al Corriera della sera, dove ha anche affermato:[Vettel] ha un mucchio di soldi, ha vinto un sacco di titoli e non vincerà più. Aston Martin è già sicuramente fuori dai giochi per il titolo costruttori e per il titolo piloti, dato che anche Lance Stroll ha avuto un pessimo inizio, minato anche dalla pessima condotta in gara a Melbourne in Q1 che lo ha portato davanti i commissari dopo le qualifiche.

Latifi si è schiantato contro Stroll che ne ha impedito il passaggio, apparentemente perché non avrebbe nemmeno controllato gli specchietti e non si sarebbe accorto dell’arrivo del pilota della Williams: peccato che l’aveva appena superato. Domenica Stroll è partito ultimo; non ha quindi sofferto particolarmente delle 3 posizioni di penalità decise dai direttori di gara.

Nuvola nera sopra la carriera di Vettel

Nonostante i quattro mondiali vinti, Vettel non è esente dalla sfortuna. L’attuale campionato è iniziato con ben due assenze in Bahrain e a Jeddah causa COVID-19. Costretto a vedere le gare da casa , Nico Hulkenberg ha preso il suo posto sulla sua vettura verde e gialla ma anche per Nico è stato un inferno e non è riuscito in alcun modo a schiodarsi dal fondo della griglia. Nella terza e unica gara corsa, Vettel si è invece schiantato nel giro 24 dopo aver già incidentato l’auto durante le prove libere, come il compagno di scuderia. Il lavoro dei meccanici Aston ha comunque concesso ai due di partecipare alle qualifiche, che però non hanno portato risultati.

Sebastian Vettel e Carlos Sainz: due storie non troppo diverse

Vettel non è il solo ad aver avuto un forte crollo delle sue prestazioni, tanto da far già parlare del suo ritiro; anche Carlos Sainz, il giovane pilota Ferrari, ha avuto un weekend veramente difficile che lui stesso ha definito: “Un disastro. Il peggiore della mia vita. Lo spagnolo ha accusato una bandiera rossa a pochi metri dal traguardo che ha portato all’annullamento del suo giro veloce in qualifica, costringendolo a partire nono; situazione peggiorata ulteriormente dalla partenza in gara troppo lenta causata anche dalle gomme dure, che lo ha confinato 5 posizioni indietro. Poche curve dopo il via, durante il giro 2, Sainz è finito in testacoda da solo bloccandosi nella ghiaia e terminando lì la sua gara.

Giancarlo Minardi però rassicura: Carlos è uno dei migliori in F1 e con Charles forma una coppia vincente. Ha solo avuto un brutto weekend e vedrete che rifletterà su cosa ha fatto e non commetterà più errori del genere”. Parole incoraggianti per il compagno di Leclerc, che di strada ne deve ancora fare mentre Vettel quella strada, sempre secondo Minardi, sta per abbandonarla.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.