DichiarazioniFormula 1

Brown: “Nel 2022 nuova era per la Formula 1”

Secondo il boss della McLaren, le nuove normative e la riduzione del budget cap scriveranno una pagina importante nella storia del Circus

Il boss della scuderia di Woking guarda con entusiasmo all’introduzione di un nuovo regolamento nel 2022, che potrebbe rappresentare una nuova era per il Circus

Dopo il diffondersi dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19, FIA e Formula 1 sono state costrette a posticipare l’introduzione del nuovo regolamento. Una scelta obbligata, che ha fatto slittare le nuove normative al 2022. Insieme a questa decisione, inoltre, il budget cap è stato ridotto e fissato a 145 milioni di dollari. Tutte soluzioni che, secondo Zak Brown, rappresenteranno una nuova era per la Formula 1.

Secondo il boss della McLaren, questi due cambiamenti significheranno una svolta per le squadre e per lo sport. Del resto, l’obiettivo principale della scuderia di Woking (e in generale di tutti i team) è quello di appianare le differenze con Mercedes. Un aspetto fondamentale, per permettere alle squadre più lungimiranti di tornare a combattere per il podio.

2022, ANNO DI OPPORTUNITÀ

In definitiva, il nostro obiettivo è quello di conquistare il primo posto.  Quel posto che spetta alla Mercedes da un po’ di tempo. Siamo certamente motivati dal fatto di gareggiare con Ferrari, cosa che l’anno scorso ci era impossibile. Ma penso che nel 2022,  con questo reset generale, per tutti noi ci sarà una grande opportunità“. Questa è l’opinione del boss della McLaren, la cui scuderia è attualmente la terza forza nella classifica costruttori del 2020.

Già da quest’anno il team di Brown ha identificato bene i propri avversari più diretti,  soprattutto tenendo conto della crescita dimostrata da Renault e Racing Point. Senza contare il fatto che, dal prossimo anno, su quella monoposto rosa ci sarà un quattro volte campione del mondo. In merito a questa situazione, Brown ha dichiarato: “Anche se in questo momento vogliamo colmare il gap con due scuderie davanti a noi, penso che sia fondamentale per noi prestare attenzione e riconoscere il talento delle squadre che ora occupano la quarta, quinta, sesta e settima posizione. Tutte diventeranno degli avversari più che plausibili, con la riduzione del budget“.

PER BROWN, NEL 2022 SI RIPARTE DA UN FOGLIO BIANCO

L’imprenditore americano è convinto che anche le misure limitative nei confronti del budget cap rappresenteranno una marcia in più per la Formula 1 di prossimi anni. Una soluzione che potrebbe restringere ulteriormente il gap con Mercedes, ponendo quindi fine al suo dominio assoluto. Ma secondo Brown, nuovo regolamento e nuovo budget cap andranno a influenzare anche altri top team che fino a questo momento hanno calcato la scena.

Possiamo usare questi strumenti per colmare il divario con le squadre che attualmente spendono più di noi. Ma ci saranno anche altri team, che al momento sono dietro di noi, che riusciranno a raggiungerci. In altre parole, in futuro avremo uno sport in cui più della metà delle squadre gareggerà con un budget simile…e questo promette più varietà. […] Spero che la McLaren sarà uno dei quattro o cinque team in lotta per il titolo“.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button