DichiarazioniFormula 1

Briatore ricoverato per Covid19: condizioni gravi

L’imprenditore è risultato positivo al Coronavirus ed è ricoverato al San Raffaele di Milano da lunedì

Nei giorni scorsi aveva attaccato il governo per le misure di contrasto alla pandemia e per aver chiuso il Billionaire

Flavio Briatore è da ieri ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano, dopo essere risultato positivo al COVID19. Le sue condizioni sarebbero serie, anche se per il momento i medici non hanno ritenuto necessario il trasferimento in terapia intensiva. Il 70enne è arrivato in ospedale con sintomi da polmonite. É stato sottoposto a una tac e un tampone, risultando quindi positivo al coronavirus.

Nei giorni scorsi Briatore si era reso protagonista di un duro scontro contro il governo e il sindaco di Arzachena riguardo alla chiusura delle discoteche, compreso il Billionaire di Porto Cervo. Il suo locale che poi è risultato un vero e proprio focolaio con 58 positivi.

A ferragosto l’ex team manager della Renault aveva disputato una partita di calcetto con altri vip. Tra questi l’allenatore del Bologna Sinisa Mihaijlovic, anche lui risultato positivo al tampone. La notizia è sorprendente perchè Briatore aveva rivelato di aver già contratto il virus lo scorso dicembre. Si tratterebbe dunque di un contagio di ritorno.

“Sono stato malissimo per dieci giorni. Avevo dolore ai polmoni, facevo fatica a respirare. Allora ho parlato con il mio medico  Zangrillo, l’ho raggiunto a Milano e ho fatto lastre e tac. Con il senno di poi abbiamo capito che si trattava di Covid. É stata dura: ho avuto febbre altissima, sopra i 39, che con la tachipirina scendeva solo di poche linee, e mi sentivo molto stanco. Ma sono stato fortunato, perchè a casa mia nessuno lo ha preso”. Così raccontava Briatore a Marzo in un’intervista a La7.

Si hanno quindi le prove che il virus può tornare a colpire la stessa persona anche a distanza di mesi, proprio come succede con i comuni raffreddori. La cosa è stata certificata dagli studi genetici condotti dall’Università di Hong Kong e ha avuto come sfortunato protagonista un uomo di 33 anni in buona salute, che a distanza di quattro mesi è stato colpito da due ceppi distinti del virus SarsCov2.

 

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.