DichiarazioniFormula 1

Brawn: “La Formula 1 sta andando nella direzione giusta”

Il dirigente britannico parla dello spettacolo offerto dall’ultimo appuntamento del mondiale e si dice molto soddisfatto

Brawn ripensa al weekend di gara che si è concluso ed è molto soddisfatto. E voi? Che voto gli dareste?

Alzi la mano chi si è divertito con il GP di Gran Bretagna! Siete in tanti, vero? E come potrebbe essere diversamente? La gara disputata a Silverstone è stata infatti animata da numerosi sorpassi e battaglie senza esclusione di colpi. La classifica è rimasta in discussione fino all’ultimo giro, con lo scontro corpo a corpo, quasi al fotofinish, tra un incredibile Schumacher e un frustratissimo Verstappen, che, dalla testa del gruppo, si è ritrovato al suo centro, a causa di una serie di problemi sulla sua Red Bull. E che dire della lotta tra Leclerc e Hamilton? Il sorpasso meraviglioso del monegasco sull’inglese alla Copse rimarrà impresso nella mente degli appassionati ancora per moltissimo tempo.

Ma questi episodi, sempre più frequenti, sono solo un caso o il frutto di un preciso progetto? Uno degli obiettivi principali delle nuove vetture di Formula 1 era appunto quello di incoraggiare i sorpassi, e ci sta riuscendo. Lo ribadisce Ross Brawn, felice della strada intrapresa con il nuovo regolamento sportivo.

Brawn stringe la mano alla Formula 1: “I piloti apprezzano le nuove monoposto. Spettacolo assicurato”

Il giudizio sulla scorsa gara non può che essere positivo: “Abbiamo disputato una competizione favolosa. Ciò che ho amato è stata la precisione che i piloti potevano avere con le vetture. Abbiamo assistito a battaglie infinite e affascinanti in varie curve, con molteplici cambi di posizione“, ha sottolineato Brawn nella sua riguardo al GP di Gran Bretagna, sulla sito ufficiale della Formula 1.
Abbiamo visto piloti prendere traiettorie diverse con queste nuove vetture, e questo ci ha fatto vedere due, tre o anche quattro monoposto quasi in parallelo. Anche la qualità dei sorpassi è stata alta: i piloti hanno dovuto lavorare sui movimenti; non si è trattato solo di DRS. Abbiamo assistito ad alcune battaglie vivaci quest’anno, inclusi combattimenti ruota a ruota con più cambi di posizione per la leadership tra Charles Leclerc e Max Verstappen in Bahrain e Arabia Saudita“, ha detto.

I piloti apprezzano queste monoposto. Tutti hanno apprezzato il cambiamento e la nuova capacità di avvicinarsi alle altre vetture. Molti di loro hanno commentato che, sebbene i sorpassi non siano sempre immediati, l’opportunità di essere vicini alla macchina davanti, di spingere per provare a provocare un errore, è migliorata. 
Questo dimostra che la direzione presa dalla Formula 1 e dalla FIA è quella giusta e lo sport può andare avanti con fiducia seguendo questo medesimo approccio. E’ ciò di cui abbiamo bisogno per il futuro. La progettazione e la modifica di queste vetture deve sempre essere un fattore positivo“, ha poi concluso Brawn.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, ho una Laurea Triennale in Lingue Straniere e una Laurea Magistrale in Linguistica, entrambe conseguite nella Capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, spazio, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio