DichiarazioniFormula 1

Brawn: “Formula 1 vieterà soluzioni non conformi”

Brawn avvisa che un gruppo di lavoro, vigilerà sulla conformità della soluzioni adottate dai team sulle nuove monoposto

La Formula 1 vuole evitare che i team adottino soluzioni non in linea con il regolamento sulle vetture: ci saranno molti controlli

Finite le presentazioni delle nuove monoposto di Formula 1, che abbiamo poi visto in pista durante la prima sessione di test a Barcellona, e con esse le tante innovazioni, alcune della quali hanno destato curiosità e qualche punto interrogativo. Tutto nella norma, quando si è di fronte all’inizio di una nuova era. In questa fase, i team dopo aver raccolto tutti i dati, per analizzarli nelle rispettive sedi, con l’intento di portare avanti lo sviluppo e migliorare le prestazioni, laddove sono stati riscontrati dei problemi nei primi tre giorni trascorsi in pista.

Tutto ciò, con l’occhio vigile della Formula 1 e dei vari addetti ai lavori. Ross Brawn, direttore sportivo della Formula 1, ha fatto intendere che ogni nuova soluzione verrà verificata, per evitare che questi non siano conformi al regolamento, e che le vetture possano allontanare gli obiettivi prefissati dal Circus.

Per far fronte a questo, Brawn assicura che lo stesso gruppo di lavoro che ha creato le regole, si sta dedicando in uno studio approfondito di ogni vettura presentata, che poi terranno sotto controllo nel corso della stagione.

Brawn: “Sarà lo staff che ha progettato il regolamento a vigilare”

“Non credo che nessuna delle innovazioni, possano danneggiare le caratteristiche principali della macchina. Ma ho più volte detto, che il gruppo di lavoro che ha lavorato insieme alla creazione di questa macchina, continuerà nel suo lavoro,” ha così commentato Ross Brawn a F1 TV.

“Lo staff ha attualmente accesso alle informazioni, e ai progettisti. Saranno loro a valutare, se qualcuno di questi progetti, vadano nella direzione sbagliata. In verità, credo che, parlando con alcuni piloti, possiamo vedere e apprezzare la differenza, quando una macchina segue un’altra,” ha aggiunto Brawn.

L’ex direttore tecnico Ferrari: “F1-75, molto estrema”

Ross Brawn ha poi evidenziato quanta aggressività, abbia riscontrato sulla vettura della Ferrari. Ma, anche Red Bull e la RB18, sono stati oggetti di molti sguardi in questa prima parte pre stagionale.

“Se guardi bene la Ferrari, credo che sia molto estrema, quelle pance scolpite con così tanti dettagli. Ci sono molti particolari interessanti, nelle zone laterali verso il pavimento. Un gran numero di soluzioni, che si notano verso il fondo,” ha così commentato Brawn prima di concludere.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.