DichiarazioniFormula 1

Binotto: “Per Ferrari il 2022 sarà più importante del 2021”

Il team principal della Scuderia del Cavallino Rampante parla del lavoro riguardante le stagioni future

Mattia Binotto è determinato: Ferrari lavorerà duramente la prossima stagione in ottica 2022

La stagione 2020 della Rossa di Maranello non è andata nel migliore dei modi. Nessuna vittoria, solo 131 punti ed un sesto posto nel Campionato Costruttori hanno fatto da cornice ad un mondiale insolito e differente causa Covid-19. Il team principal di Ferrari, Mattia Binotto, dopo aver commentato la stagione appena conclusa, parla del futuro: il 2022 sarà l’anno chiave per la rinascita della Rossa. 

Penso che per Ferrari il 2022 sarà più importante del 2021. Questo perché dal 2022 si aprirà una nuova era. Stiamo lavorando moltissimo in termini di sviluppo della monoposto. Se stiamo facendo del lavoro sulla vettura 2021, è solo perché alcune componenti sono richieste il prossimo anno. Sicuramente, il nostro focus è sulle stagioni successive alla prossima, e stiamo cercando di fare qualcosa di assolutamente migliore in ottica 2022”, afferma Binotto in alcune dichiarazioni a Motorsport. 

FERRARI VUOLE MIGLIORARSI

Non è da escludere che la Rossa potrà fare progressi anche nel corso della prossima stagione. Dopo la stagione 2020 del tutto da archiviare, Ferrari punta comunque a migliorarsi nel 2021, nonostante il focus sia totalmente incentrato sulla stagione 2022. 

Prosegue Binotto: “Come Scuderia Ferrari non possiamo accettare di disputare una stagione simile a quella 2020. Dobbiamo chiaramente fare qualcosa di migliore rispetto al progetto da cui siamo partiti. Se guardo al modo in cui stiamo sviluppando la monoposto, ho qualche speranza che la stagione 2021 possa essere migliore. Ma non si può mai sapere. Sicuramente, il minimo sarà competere per una posizione migliore rispetto a quella di quest’anno”. 

IL FUTURO DELLA ROSSA

Come ho già detto, dobbiamo prima essere consapevoli di dove siamo oggi. Dobbiamo accettare il sesto posto nel Campionato Costruttori 2020. Ma dovremo lavorare affinché non si ripeta più. Ci miglioreremo perché ogni singolo individuo farà un lavoro migliore rispetto a quello che abbiamo fatto in passato”, spiega il team principal. 

Ovviamente, per fare ciò abbiamo bisogno di piena determinazione e chiare ambizioni. Sono abbastanza certo che, attualmente, la Scuderia Ferrari abbia tutte queste caratteristiche: una grande motivazione per tornare in vetta al Campionato magari nel 2021, nel 2022 e, pensando in grande, in tutte le prossime stagioni a venire”, afferma Binotto per concludere. 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.