DichiarazioniFormula 1

Robson: “L’esperienza con Mercedes ha migliorato Russell”

In Williams pensano che il breve stint di Russell alla Mercedes abbia fatto bene al giovane britannico

George Russell ha suggerito delle migliorie alla Williams dopo aver gareggiato con Mercedes a Sakhir

Nel corso del 2020 Russell ha avuto l’opportunità di debuttare con la Mercedes, sostituendo un Hamilton fermato dal Covid nel Gran Premio di Sakhir. Il britannico ha ben impressionato, e soltanto un pit-stop fallimentare e una foratura lenta gli sono costati la prima vittoria in carriera. Secondo Dave Robson questa esperienza ha fatto bene alla crescita di Russell, che dopo essere tornato in Williams ad Abu Dhabi ha proposto delle migliorie in vista della monoposto della prossima stagione.

Sebbene Russell non possa rivelare nessuno dei segreti diretti della Mercedes le sue conoscenze saranno inestimabili per aiutare la Williams a concentrarsi su aree ben specifiche nello sviluppo della vettura.  Un’esperienza inedita e particolare, perchè non capita spesso ad un pilota di poter provare nel corso della stessa annata sia la migliore che la peggiore vettura presente sulla griglia di partenza.

“L’esperienza in Mercedes ha fatto molto bene a Russell. E’ tornato con molte idee, in particolare su come modificare la leva della frizione. Un qualcosa sul quale dovremmo concentrarci durante la pausa invernale. Se vogliamo crescere è fondamentale imparare dai migliori. Il nostro è uno sport in cui qualsiasi dettaglio fa la differenza. E George può darci dei feedback molto utili“, ha dichiarato Dave Robson.

Mercedes e Williams sono vetture completamente diverse ed è impossibile che il design della monoposto possa essere traslato sulla FW43. Ma nonostante ciò ci sono dei concetti generali che potrebbero aiutare il team inglese a migliorare le proprie performance. A livello generale ci sono delle differenze troppo grosse. Non potremmo dare a George la vettura che vorrebbe. Ma quando ci siederemo davanti ad un tavolo potremo cambiare il modo in cui diamo priorità ad alcuni singoli aspetti“, ha quindi concluso Dave Robson.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.