DichiarazioniFormula 1

Alpine: vicina a riconfermare Alonso o arriverà Piastri?

Secondo i rumor la scuderia francese sarebbe pronta a definire la linea per il prossimo anno entro il GP di Inghilterra

Fernando Alonso o Oscar Piastri. Chi accompagnerà Ocon sulla monoposto alpine nel 2023?

Un inizio non particolarmente brillante quello di Alpine in questo 2022, segnato non solo da problemi tecnici continui ma anche da una monoposto non all’altezza dei rivali sul campo. Sebbene Esteban Ocon abbia all’attivo un contratto con Alpine di svariati anni, per il compagno Alonso non si può dire lo stesso e secondo rumor sarebbe Piastri il suo successore. Oscar Piastri sarebbe pronto ad entrare nel Circus, come ha recentemente confermato in più interviste.

Non solo il classe 2001 è stato campione di F3 e F2 ma è anche il terzo pilota Alpine e ha già esperienza con le vetture della massima categoria, dati i test con la R.S. 18 sul circuito di Monza insieme a Guanyu Zhou. Ha anche preso parte a sessioni di allenamento con la Alpine A521 durante il 2021. Nel mentre, Fernando Alonso sa che il suo contratto è giunto al termine. Il campione aveva infatti stipulato un contratto di soli due anni con Renault/Alpine dopo il ritorno in Formula 1. Fernando ha dichiarato che si sente superiore a tutti e che rimarrà nel Circus finché riuscirà a guidare. La fortuna non è dalla sua parte e la monoposto lascia a desiderare ma è innegabile che la fiamma della vittoria è ancora ardente in lui.

Il due volte campione del mondo vuole continuare a correre e se non sarà con Alpine probabilmente si muoverà verso altri lidi. Alpine ha una bella gatta da pelare tra l’avere tra le mani un campione come Alonso e un possibile diamante grezzo come Piastri, nel pieno della sua giovinezza e con molto da voler dimostrare. Otmar Szafnauer, neo team principal Alpine, ha affermato: [Riguardo Piastri] non ci abbiamo ancora pensato, penso sia un po’ presto ora. Intorno alla data di Silverstone avremo le idee chiare e probabilmente saremo pronti per parlarne”.

Alpine o Williams per Piastri?

Voci di corridoio vedrebbero Piastri alla Williams; pensandoci non sarebbe un’idea così campata per aria. Il nome della Williams è emerso a causa delle prestazioni scadenti di Nicholas Latifi che avrebbero già sollevato un putiferio nella scuderia britannica sulla possibile sostituzione in campionato del pilota. Latifi è ormai associato solo ed esclusivamente a incidenti; dal clamoroso Abu Dhabi 2021 a praticamente ogni gara del 2022. Alex Albon si piazza a punti facendo miracoli come visto a Melbourne o Miami mentre Latifi si piazza sempre…a muro. Nonostante la situazione, Szafnauer ci tiene a precisare che: “Non abbiamo preso nessuna decisione su quel fronte, non so cosa succede in Williams abbiamo solo voci di corridoio e conclude: “In passato, la McLaren è venuta a chiederci se avesse potuto prendere Oscar come riserva e noi abbiamo detto di sì, alla fine è un ottimo modo per fare esperienza e lui avrebbe un sedile. Se adesso fosse la Williams a chiedercelo non saprei.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.