DichiarazioniFormula 1

Alonso spiega le sensazioni provate a bordo della Renault R25

Le parole di un emozionato e felice asturiano, a conclusione dei tre giorni di esibizione con il bolide con cui ha vinto il primo titolo iridato in Formula 1

Fernando Alonso parla di ciò che ha provato ritornando al volante della Renault R25 a Yas Marina, in questo weekend

L’asturiano sottolinea che la sua esibizione ha fatto capire al paddock di Formula 1 quanto manchi il suono dei motori V10. Inoltre riconosce che molte delle persone che si trovano oggi nel Circus, quando erano piccoli si sono innamorati di questo sound. Alonso sostiene perciò che è stato qualcosa di incredibile guidare nuovamente la Renault R25. Per lo spagnolo infatti è stato qualcosa di molto speciale tornare al volante della monoposto con cui è diventato campione del mondo per la prima volta. Inoltre sottolinea che è stato incredibilmente bello sentire nuovamente il suono del motore V10. 

L’ASTURIANO SPIEGA LE MAGNIFICHE SENSAZIONI PROVATE

Alonso commenta il ritorno al volante della Renault R25 così: “E’ qualcosa che manca non solo ai fan, ma a ogni membro del Paddock. Ci manca quel sound di cui ci siamo innamorati quando eravamo piccoli e guardavamo la Formula 1 in televisione. E’ stato fantastico, un vero privilegio poter guidare nuovamente questa monoposto. Se si fa un confronto diretto tra le vetture attuali e quelle del passato, le sensazioni provate sono molto diverse. Non si devono ricaricare le batterie, bisogna spingere a ogni giro e non si deve mai rallentare. Anche il sound è diverso, e inoltre quando guidi una vettura del genere sembra molto leggera”.

 

“Ho provato delle magnifiche sensazioni e mi è sembrato di rivivere vecchi ricordi di quando ero nell’abitacolo 15 anni fa. Quando si è alla guida di tali monoposto occorre spremere ogni piccolo millesimo. Mi sono goduto ogni singolo giro effettuato e spero che non sia l’ultima volta che potremmo utilizzare la R25. Spero di avere altre occasioni simili in futuro, perché questa vettura è perfetta per me. Infine ci tengo a ringraziare la Renault per tutti gli anni trascorsi insieme e non vedo l’ora di tornare in Formula 1 l’anno prossimo” ha così concluso l’asturiano.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.