DichiarazioniFormula 1

Alonso: “Pensavo che quella del 2018 fosse la mia ultima stagione”

L’asturiano riflette sul suo, futuro, ritiro e analizza la sua storica carriera: “anche quando decisi di fermarmi, non potevo”

Le voci sull’ultima stagione di uno dei veterani della Formula 1, Fernando Alonso, si fanno sempre più insistenti. Ancora nessuna risposta ufficiale dallo spagnolo, ma una cosa è certa: sentiremo ancora parlare di lui

Fernando Alonso torna, nuovamente, a parlare del suo ritiro. Anche se ancora non si ha alcuna certezza su quale sarà ufficialmente la sua ultima stagione, Alonso ricorda ancora bene il 2018. Anno in cui decise di mettere un punto alla sua carriera in Formula 1. O, almeno, questo è quello che lui pensava.

La classe regina del Motorsport è molto cambiata negli anni. E se questo è innegabile per gli appassionati, lo è ancora di più per coloro che lavorano e/o operano al suo interno. Un chiaro esempio di questo cambiamento è dato, per citarne uno, dall’incremento degli impegni previsti dal calendario. Per la stagione corrente, è programmato un totale di 24 gare (all’apparenza, limite massimo gestibile dalla FIA). Una situazione su cui la maggior parte dei piloti sembra avere un’opinione abbastanza contrastante.

Un punto mai definitivo

Tra i diversi piloti che hanno anche solo accennato al ritiro c’è, sorprendentemente, Max Verstappen. Una delle voci più contrarie ai cambiamenti apportati al calendario negli ultimi anni. Un parere non lontano da quello di Alonso nel 2018, che però non è mai riuscito, ad oggi, a porre fine alla sua carriera all’interno dell’Circus. “Questo è quello che pensavo quando avevo l’età di Max” ha riflettuto Alonso durante un’intervista con il The Times. “Ricordo che era il 2007, avevo firmato un contratto di tre anni con la McLaren dopo essere stato campione del mondo con la Renault ed ero sicuro al 200% che sarebbe stato il mio ultimo contratto” ha continuato lo spagnolo.

Quella del 2018 pensavo che fosse la mia ultima stagione e poi avrei detto addio alla Formula 1” ha ammesso l’asturiano nel corso dell’intervista. Ma tutti i traguardi raggiunti fino ad allora non erano abbastanza per lui, non poteva davvero fermarsi. Non prima di aver cercato di raggiungerne altri. E questo non ha mai smesso di metterlo in evidenza: “Ho scoperto che, anche quando provai a fermarmi, non avrei potuto farlo davvero” Alonso ha poi concluso il suo intervento.

Martina Romeo

Classe 1999, forse una delle poche toscane con una “c” (quasi) intatta. Laureata in Giornalismo e Comunicazione Multimediale, passo le mie giornate alternandomi tra cinema e scrittura, soprattutto riguardo ad attualità, musica e sport. La Formula 1 è parte integrante della mia vita sin dall’infanzia, soprattutto da quando alla PlayStation la mia scelta ricadeva sempre sul gioco “con la macchina rossa”. Generalmente troppo ironica e spesso affascinata da ciò che non conosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio