DichiarazioniFormula 1Gran Premio Stati Uniti

All’asta il casco di Alonso a scopo benefico

Il casco dell’asturiano verrà venduto al miglior offerente il 4 di novembre. I ricavi saranno devoluti alle vittime delle eruzioni sull’isola di La Palma

Gesto di solidarietà da parte di Alonso, il quale metterà all’asta il casco dedicato agli abitanti dell’isola di La Palma colpiti dalle eruzioni vulcaniche

Fernando Alonso ha presentato una livrea particolare per il proprio casco in vista del GP degli Stati Uniti di questo weekend. Ha infatti dedicato il design all’isola di La Palma e a tutte le persone vittime delle recenti eruzioni del vulcano. Lo spagnolo si è attivato, inoltre, per raccogliere fondi a favore degli abitanti dell’isola dell’arcipelago delle Canarie. Da oggi infatti vi è la possibilità di donare denaro attraverso una piattaforma, su iniziativa del pilota. Per di più, il 4 novembre il casco di Alonso sarà messo all’asta il cui ricavato sarà devoluto sempre per la medesima causa.

L’asturiano racconta il suo legame con le isole dell’arcipelago spagnolo: “È molto conosciuto perché ci vengono molti turisti. La mia ex moglie era originaria di un’isola delle Canarie, quindi ho sempre un ottimo rapporto con le Canarie. Aggiunge, oltre a ciò, come in Spagna, rispetto al resto del mondo, si parli ampiamente della vicenda che sta colpendo La Palma e si dimostra molto sensibile agli effetti che questo disastro sta portando. “Ovviamente, non ci sono molte notizie a livello internazionale ma vediamo ogni giorno in Spagna come si evolve la situazione del vulcano e tutte le cose che ha portato via, le case, la terra, il modo di vivere di molte persone” termina Alonso.

IL CASCO

La livrea tipica dei caschi dell’asturiano è stata modificata prevalentemente nella parte posteriore, dove ha aggiunto tocchi di rosso, giallo e blu e dove viene raffigurato un vulcano in piena attività. A questo si aggiunge la scritta “La Palma” nella zona inferiore del casco, proprio ai piedi del vulcano. Nelle strisce gialle, invece, sono rappresentate delle banane, alimento tipico delle Canarie.

 

 

Carlotta Ramaciotti

Da 20 anni appassionata di sport. L'amore per i motori nasce dal papà e cresce insieme alla mamma e a questo si lega la passione per la scrittura. Obiettivo: fare della mia passione il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio