DichiarazioniFormula 1

Abiteboul: “Nuova line up? Aspettiamo l’inizio di stagione”

Il team principal della Renault ha ammesso di avere altre priorità e di aver bisogno di valutare la competitività della vettura prima di decidere chi sarà l’erede di Daniel Ricciardo

Nonostante il fermento del mercato piloti e le varie speculazioni che sono state fatte in merito al posto vacante, la scuderia francese non ha ancora annunciato il sostituto di Ricciardo

Vettel, poi Alonso, poi Bottas. I nomi candidati alla sostituzione di Daniel Ricciardo in Renault sono stati diversi. Tutto il Circus freme dalla voglia di sapere chi sarà il nuovo pilota della scuderia francese, anche se Cyril Abiteboul e i suoi se la stanno prendendo comoda. Nello specifico, tramite il team principal, la squadra ha fatto sapere che la decisione verrà presa solo a 2020 iniziato.

Fino a quel momento, quindi, siamo tutti liberi di fare ipotesi e di sognare su chi vorremmo vedere al fianco di Esteban Ocon a partire dal 2021. Il team non vuole avere fretta nel prendere una decisione così importante. Secondo quanto riportato anche da Motorsport, la priorità al momento è studiare e analizzare la competitività della monoposto 2020.

UN PASSO ALLA VOLTA

Non abbiamo ancora fatto una gara, non abbiamo nemmeno iniziato una sessione. Abbiamo solo preso parte ai test invernali. Le nostre prestazioni sono sembrate incoraggianti, ma si trattava solo dei test e, francamente mentre sto parlando, non ho idea di quale sia la competitività della nostra monoposto. […] Pertanto la priorità è capire dove investire i nostri soldi, un’informazione che voglio avere prima di prendere qualsiasi informazione”.

Con queste parole Abiteboul ha espresso la propria opinione in merito al post-Ricciardo, in un’intervista esclusiva rilasciata per Motorsport nella serie #thinkingforward. In altre parole, prima di capire a chi regalare il sedile della nuova Renault, il team principal e la scuderia hanno bisogno di capire se e quanto pronta sia la vettura 2020, in modo da comprendere anche quali tipologie di interventi essa stessa richieda.

Siamo più propensi a prenderci del tempo per informarci adeguatamente, per assicurarci di prendere la decisione giusta, perché probabilmente la prossima decisione sui piloti sarà una delle già importanti. Il pilota che si unirà a noi nel 2021 starà con noi anche nel 2022. […] Le nostre ambizioni non sono cambiate e dobbiamo assicurarci di avere i piloti giusti”.

ABITEBOUL E QUELL’AMARO IN BOCCA PER LA DECISIONE DI RICCIARDO

Ai microfoni di Motorsport, Abiteboul non ha poi nascosto la propria delusione e il proprio rammarico per aver perso un pilota come Ricciardo. Secondo il team principal, prima di prendere la decisione di passare alla McLaren, l’australiano avrebbe dovuto valutare i progressi della scuderia.

Innanzitutto dobbiamo ricordarci che abbiamo ancora una stagione da fare insieme. Ci aspettiamo molto di più rispetto a quella passata, questo è certo. Sono un po’ deluso, perché non penso che si possa costruire qualcosa senza stabilità. Questo vale per i piloti, ma onestamente può essere applicato anche al resto della squadra”.

Nel corso dello scorso anno, in effetti, la Renault ha apportato diverse modifiche alla propria organizzazione. Il 70% del personale ha visto e vissuto un cambio di gestione e di struttura dei propri reparti, con l’entrata in scena di un nuovo direttore tecnico, un nuovo responsabile dell’aerodinamica e un nuovo direttore ingegneristico. Insomma, tutti cambiamenti che avrebbero sicuramente potuto portare buoni risultati anche a Ricciardo, che invece ha preferito cambiare strada e cercare fortuna con il team di Woking.

Sono un po’ sorpreso anche dall’attivismo di due particolari scuderie, che hanno spinto Daniel ad accelerare la sua decisione. Abbiamo deciso di non pensarci troppo e di attenerci al nostro piano. La nostra priorità è avere una macchina migliore. Se l’avessimo avuta l’anno scorso, non avrei tutti questi dubbi. Sappiamo che se saremo in grado di avere una vettura più forte,  saremo capaci di attrarre altri piloti in futuro”.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.