DichiarazioniFormula 1

Abiteboul dispiaciuto per l’addio di Ricciardo alla Renault

Nella Renault c’è molto rammarico nel dover dire addio a Daniel Ricciardo in vista della prossima stagione

Dopo il terzo posto conquistato nel Gran Premio dell’Eifel Cyril Abiteboul è tornato a parlare di Daniel Ricciardo

Proprio ora che il progetto della Renault stava iniziando ad entrare nel vivo Daniel Ricciardo è destinato a salutare la scuderia francese. Il futuro dell’australiano, terzo al Nurburgring alle spalle di Hamilton e Verstappen, è infatti con McLaren, dove affiancherà il giovane Lando Norris.  Secondo Cyril Abiteboul la scelta è stata condizionata da un 2019 difficile, non all’altezza delle aspettative. Ma ha sicuramente influito anche il fatto che McLaren sia riuscita ad accaparrarsi il motore Mercedes, un fattore importante che potrebbe rilanciare le ambizioni del team di Woking.

In Abiteboul, che ha molta stima per il talento di Ricciardo, è forte il rammarico per non essere riuscito a trattenere un pilota del suo calibro. Soprattutto considerando le impressionanti prestazioni che l’australiano sta sfoderando in questo 2020. Abiteboul, che mercoledì prossimo compirà 43 anni, è perfino pronto a farsi un tatuaggio sotto dettatura di Daniel, per onorare la scommessa che i due avevano stilato in caso di piazzamento a podio.

Abiteboul riconosce che Daniel è stato tentato dalla McLaren semplicemente perchè la Renault non era stata in grado di offrire un pacchetto abbastanza buono nel 2019, quando hanno concluso a 54 punti di distanza dalla McLaren nella classifica costruttori. A distanza di un anno, però, le cose sono cambiate. La scuderia francese è molto migliorata e adesso tallona da vicino i rivali, a cui tra l’altro fornisce anche la Power Unit.

“TRISTE PER AVER PERSO RICCIARDO”

Nonostante il ritorno di Fernando Alonso, Abiteboul ammette in un’intervista rilasciata all’Equipe di essere triste per aver perso Ricciardo. “Mi ha sconvolto sentirlo annunciare la sua partenza perchè durante l’inverno avevo la sensazione che questa vettura avesse del potenziale.”.

“La pandemia ha complicato tutto. Ma mi prendo la responsabilità per non essere riuscito a dimostrare a Daniel il reale potenziale del nostro progetto.” Un progetto che sta ora iniziando a dare i suoi frutti. La Renault, infatti, potrà puntare nelle ultime 6 gare alla terza posizione della classifica costruttori, in una lotta serrata con McLaren e Racing Point.

Dopo le 3 gare concluse in P4 (Silverstone, Spa e Mugello) Ricciardo ha finalmente trovato quel podio che alla Renault mancava dal 2011. Un risultato importantissimo per la scuderia francese, che adesso ha trovato nuova linfa per poter chiudere la stagione nel migliore dei modi.

Pubblicità

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.