Curiosità dalla F1Formula 1

2022: l’anno dei record per Max Verstappen

Il pilota Red Bull ha stracciato la concorrenza e messo a referto numerosi nuovi record

Già prima della sosta estiva il discorso sul campionato 2022 era pressoché chiuso, e gli ultimi mesi di gare sono serviti a max Verstappen, pilota olandese del team Red Bull, ad archiviare nuovi traguardi, che difficilmente saranno battibili…

Max Verstappen è nella storia. Lo era prima di diventare campione del mondo. Si è confermato in questo 2022, anno ricchissimo di soddisfazioni sia a livello personale, che di squadra. La squadra di Milton Kaynes ha davvero stracciato la concorrenza, senza margine di recupero per tutti i team avversari. E Max, ancora giovane e capace di dominare questo sport per ancora tanti anni, non se lo è fatto ripetere due volte.

Se possiamo considerare il 2022 l’anno della consacrazione, è ancora difficile da dire. Ciò che è certo, è che si è più che meritatamente guadagnato un posto tra i grandi. E soprattutto, un posto che sarà difficile da sottrargli, nelle classifiche dei record di Formula 1.

Calendario più lungo di sempre a 22 gare? No problem per Max…

Mentre ci avviciniamo sempre più velocemente alla nuova stagione 2023, dove il calendario sarà ancora più corposo, la stagione 2022 è iniziata già come record-braker. 22 gare, il numero più alto mai avuto di Gran Premi in una singola annata. E se in molti pensavano che con il nuovo regolamento potessimo avere un numero di vincitori ben più diverso, Max Verstappen ha messo tutti a tacere.

Con ciò non intendiamo certo che il cambio regolamentare non sia stato efficace, anzi. Allo stesso tempo però, l’olandese si è portato a casa il numero record di vittorie in una singola stagione. 22 gare, di cui 15 dominate e chiuse sul gradino più alto del podio per Verstappen. Solo Vettel e Schumacher, in passato, si sono avvicinati ad un simil traguardo, con 13 vittorie. Chiaro, l’alto numero di gare ha permesso a Max di avere maggiori chances rispetto ai nomi precedentemente citati, nulla toglie alla sua impresa.

Ponderando quanto detto, dunque, Verstappen ha vinto il 68% dei Gran Premi. Dato che lo porta ad essere il pilota con più giri in prima posizione di sempre: 616 dei 1294 giri totali a disposizione nell’arco dell’intera stagione, Max, li ha corsi in P1. Un altro, strabiliante, record da segnare negli annales. Ah, e non dimentichiamoci le gare sprint. Due delle tre disputate, sono state vinte da Max. Non vengono conteggiate nelle 15, ma se vogliamo considerare anche queste, beh il numero incrementa ancor di più…

Record di punti in una sola stagione

Finita qua? Assolutamente no. Verstappen è salito sul podio 17 volte. E compreso che 15 di queste era sul piedistallo più alto, le altre due sono state un terzo posto a Monaco ed un secondo in Austria. Due soli i DNF, ed il peggior risultato, il settimo posto, registrato a fine stagione a Singapore. Diciamo che se Max sale sul podio, è ben più probabile lo faccia stando sul gradino con il numero 1 disegnato sopra.

Appare ovvio che con questi risultati, un altro record sia stato frantumato. 454 il conteggio finale dei punti della monoposto numero 1: il più alto mai fatto registrare. L’ex primatista di questa statistica era Lewis Hamilton, con 413 punti. Da un po l’idea del passaggio di testimone questo dato? Max è assetato, ora più che mai, e con un contratto che lo lega a Red Bull almeno fino al 2028, tutto sembra apparecchiato per costruire un periodo di dominio sportivo. E contando l’ancora giovane età del ragazzo – 25 anni – molto ci fa intendere che tanti altri record sono a rischio, pronti ad essere divorati dall’olandese.

Gabriele Bonciani

Fiorentino, laureato in Economia e Turismo, grandissimo amante delle quattro ruote. Mi sono innamorato della Ferrari grazie a Vettel, che mi faceva urlare ed emozionare davanti allo schermo. Poter scrivere del mio sport preferito mi rende orgoglioso e voglio coltivare sempre più questa passione. Nella speranza di tornare a gioire al più presto... #essereFerrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button