DichiarazioniFormula 1Gran Premio Sakhir

Wolff smentisce: “Bottas e Russell non si stanno giocando il sedile 2022”

Il team principal Mercedes ha voluto togliere pressione dai suoi due piloti, impegnati nel Gran Premio di Sakhir

Bottas e Russell, niente ‘dentro o fuori’: Toto Wolff spegne chi vuole i due in contesa per il sedile 2022 della Mercedes

Toto Wolff allontana le voci che parlando di una lotta Bottas-Russell per il sedile Mercedes 2022. Non saranno queste ultime gare, almeno a seconda del manager tedesco, a decidere la lineup della scuderia di Stoccarda. Wolff ha comunque riconosciuto che quella di Sakhir può essere una chance importante per Russell di dimostrare il suo valore:

“Ho sentito questa voce, e ovviamente non puoi chiamarlo ‘dentro o fuori’ quando si tratta di una o due gare”, ha dichiarato Wolff. “Questo non ti fornisce alcun dato significativo. Se George farà bene, è un’indicazione che un giorno sarà su una buona macchina e, si spera, lotterà per vincere gare e campionati del mondo. Ma questo non avverrà nell’immediato. Lo sa, deve solo lavorare sodo, non commettere errori e continuare quello che ha fatto”.

MASSIMA FIDUCIA IN BOTTAS

Wolff conferma massima fiducia in Valtteri Bottas, riconoscendo la poca veridicità di un circuito, quello esterno di Sakhir, da soli 50 secondi di percorrenza: “Abbiamo totale fiducia in Valtteri e lealtà come sempre. Questa è la nostra posizione. Valtteri non è mai stato qualcuno che ha bisogno di rassicurazioni. Sa dove si trova, conosce la sua posizione nella squadra, come ci sosteniamo a vicenda”.

“George è un giovane pilota molto apprezzato, uno dei più quotati, quindi ci si aspetta che sia veloce. Conosce la squadra, e questo è un circuito da 50 secondi, dove devi essere nel posto giusto, al momento giusto, con le giuste modalità del motore. Sotto questo aspetto, andrà tutto bene. Ci aspettavamo tutti che George fosse proprio lì e vedremo come finirà il weekend “.

Infine Wolff ha chiarito che la lineup della prossima stagione rimarrà quella attuale (ricordiamo che non è ancora arrivato il rinnovo di Lewis), lasciando ogni porta aperta in vista del 2022: “Sappiamo che correremo il prossimo anno con Lewis e Valtteri. Con chi saremo nel 2022 dipenderà tutto da come andrà la nostra stagione (prossima ndr.) e non dalla prestazione di George su un ovale in Bahrain o su un finale di stagione ad Abu Dhabi”, ha concluso.

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.