Formula 1Gran Premio SakhirMercato Piloti F1

Russell in Mercedes mette Bottas nel mirino

Dopo un fulmine a ciel sereno, il giovane pilota della Williams potrà finalmente mostrare il suo vero valore, confrontandosi con il finlandese del team di Brackley

A caccia del primo punto in classifica, Russell in Mercedes avrà l’arduo compito di sostituire Hamilton. Toto Wolff prenderà appunti per il futuro

L’opportunità che la Mercedes ha fornito a George Russell, per il Gran Premio di Sakhir, risuona come un avvertimento per Valtteri Bottas. Toto Wolff cercherà di mettere alla prova il giovane pilota inglese, per testare il suo vero valore in pista, fortemente limitato dalle prestazioni delle monoposto di Grove. Infatti, la decisione arrivata in mattinata, con Russell chiamato a sostituire l’assente giustificato Lewis Hamilton, non è stata presa a caso.

Il pilota ventiduenne è da tempo nell’orbita Mercedes, team che in futuro potrebbe chiamarlo per sostituire uno tra Hamilton e Bottas. Quest’ultimo, inoltre, è sotto osservazione da tempo, a causa delle prestazioni discontinue. Ecco perché, a scapito del pilota di riserva del team, Stoffel Vandoorne, Russell è il profilo giusto per la Mercedes. Contro Robert Kubica e Nicholas Latifi l’inglese se l’è cavata alla grande, adesso vedremo cosa verrà fuori dal confronto con il finlandese.

Russell arriverà al volante della Mercedes, che ha già provato – brillantemente – nel corso dei test di Abu Dhabi del 2019, nel periodo più buio per il pilota finlandese che, nonostante abbia già firmato il rinnovo per il 2021, ha appena perso il titolo mondiale e dovrà vedersela con il rampante Max Verstappen, che sta lottando per sottrargli il secondo posto in classifica.

IN TUTA NERA A CACCIA DELL’OBIETTIVO SFUMATO PIÙ VOLTE

Dopo aver inseguito i primi punti in Formula 1 nel corso di tutte le gare della sua carriera, perdendoli per diversi episodi sfortunati, Russell al volante della vettura di Brackley potrebbe ottenere il miglior risultato delle sue due stagioni nella classe regina, raggiugendo il tanto desiderato obiettivo. Inoltre, se il giovane dovesse offrire un buon risultato nel suo primo Gran Premio con una grande, oppure dovesse battere Bottas, Toto Wolff avrà molti elementi su cui riflettere nei prossimi mesi.

Forse, finalmente, il Gran Premio di Sakhir potrà confermarci o meno le dichiarazioni di Verstappen, secondo cui circa il 90% dei piloti in griglia sarebbe in grado di vincere al volante di una Mercedes. Adesso, bisognerà solamente attendere l’esito del weekend di gara.

Amedeo Barbagallo

Catania, 2001. Studio Filosofia e curo un Blog. Collaboro con F1world. Sono l'autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo", Santelli Editore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.