DichiarazioniFormula 1

Williams, livrea speciale scelta dai fans

Il team di Grove, ha svelato la FW45 con una colorazione speciale, creata con Gulf Oil e scelta tra le varie opzioni proposte, dai fans, tramite una votazione online

Ecco la livrea speciale della Williams, realizzata in collaborazione con Gulf Oil, e scelta tra le varie opzioni dai fans, tramite votazione

Verso i primi mesi dell’anno 2023, e precisamente a febbraio, Williams ha svelato la vettura con la livrea per la nuova stagione di Formula 1. In quel periodo, si vociferava che lo storico team britannico, avesse instaurato una collaborazione con Gulf Oil. Naturalmente, in tanti speravano di rivedere sulla griglia i colori dello storico sponsor.

Ma, nel momento in cui sono stati tolti i veli sulla vettura, con la livrea blu opaco simile a quella del 2022, le speranze di tanti sono svanite. Non male quel blu, che dona una certa eleganza alla vettura, ma non era ciò che gli appassionati sognavano di vedere.

Arriviamo a maggio, e si è intravisto uno spiraglio di luce in questa vicenda, quando la Williams ha aperto un sondaggio online, chiedendo ai tifosi di votare la livrea, da utilizzare nella seconda metà del Campionato, e precisamente ai Gran Premio di Singapore, Giappone e Qatar.

Vowles: “Opportunità incredibile per i nostri fans”

Et voilà!!! Nella giornata di martedì post GP Gran Bretagna, la Williams ha svelato la livrea speciale, creata in collaborazione con la Gulf Oil, e scelta dai fans con le votazioni.

Nella realizzazione della livrea, Gulf si è ispirata a quella portata dalla McLaren al GP Monaco 2021, quando era partner con il team di Woking. In questo caso, ha aggiunto una novità, lasciando la libertà ai fans della Williams di scegliere, tra quattro possibili opzioni.

Le quattro livree create dal reparto marketing di Grove, sono state chiamate, Heritage, Contemporary, Visionary e Bolder than Bold. La prima, era dedicata alla lunga storia di Gulf nello sport, e il suo periodo trascorso nel motorsport, con Ford e Porsche, con un richiamo alla tradizione. Le altre tre, erano delle reinterpretazioni moderne della colorazione tipica di Gulf.

Quando fu lanciato il progetto, James Vowles, team principal della Williams era rimasto affascinato dalla livrea Heritage. Ma in tanti, tra i fans hanno preferito la versione Bolder than Bold, con oltre 180.000 voti espressi nei tre turni a eliminazione diretta.

“Questo concorso, è stato pensato come un’opportunità incredibile per i fans di impegnarsi attivamente e dare forma all’identità visiva del nostro team,” ha così commentato il risultato, Vowles.

“Il design che ha vinto, racchiude l’essenza della partnership tra Gulf e Williams Racing. Riflette sul passato, ma costruisce il nostro futuro. Questa livrea, rappresenterà un momento decisivo quando scenderà in pista durante la stagione,” ha così proseguito il team principal.

Jones: “Un futuro moderno e brillante condiviso”

“È stato un piacere collaborare con Williams Racing, e mettere al centro di questa campagna i tifosi,” ha dichiarato, Mike Jones, CEO di Gulf International.

“La risposta è stata incredibile, e non sarebbe stata possibile senza i fans, che hanno reso questa competizione ancora più speciale. Gulf e Williams Racing condividono la visione di un futuro moderno e brillante, dentro e fuori la pista. Non vediamo l’ora di condividere, qualcos’altro nel corso del 2023,” ha poi aggiunto Jones.

Scott: “Livrea, abbastanza semplicistica”

In conclusione, è intervenuto anche Ed Scott, responsabile creativo della Williams, che ha guidato il team nella progettazione della livrea, che ha spiegato la complessità nel inserire un look classico o camouflage su una vettura moderna:Le livree camouflage, sulle monoposto di Formula 1 hanno un aspetto fantastico!”

“Ma, dobbiamo fare attenzione a come lo usiamo, in quanto il camouflage nasconde qualcosa e noi non vogliamo nascondere troppi sponsor”.

“Questa, pertanto è una buona occasione per costruirlo in modo che sia complementare alla vettura, senza intaccare gli spazi reali. Mi piace il modo in cui il tutto scorre, e come livrea che poi si estende ad altri contenuti. Penso che sia davvero bella e diversa. È anche abbastanza semplicistica, se ha senso”.

“Ovviamente, non è semplicistico, vista la quantità di dettagli che ci sono. Tuttavia, è stato realizzato in modo da avere un aspetto pulito,” ha così aggiunto Scott.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio