Formula 1Gran Premio Spagna

Williams: “Dobbiamo migliorare in qualifica”

Da Barcellona, la Williams lavorerà duramente per poter migliorare le proprie prestazioni in qualifica

Dopo le eccellenti performance in gara, la Williams lavorerà duramente per migliorare i risultati in qualifica

Nelle prime gare della stagione, il team di Grove ha dato prova di avere una macchina competitiva in gara. Infatti, Alex Albon a Melborne è entrato nella top ten, mentre a Miami ha terminato il GP poco distante dalla zona punti. I risultati sono indicativi del potenziale della vettura, che potrebbe lottare regolarmente per le prime dieci posizioni. Tuttavia, è estremamente importante partire davanti per poter essere avvantaggiati in gara. Per questo motivo, la Williams inizierà a lavorare duramente per migliorare le proprie performance in qualifica.

“E’ difficile ottenere punti quando ti qualifichi in 18esima o 19esima posizione”, ha ammesso Capito a Motorsport. “Hai bisogno di un po’ di fortuna, che qualcosa davanti a te accada. Tuttavia, la velocità della vettura e le prestazioni in gara sono davvero ottime”.

Ha continuato: “A Miami, Alex ha fatto una gara accezionale. Ha mostrato che possiamo lottare con le altre macchine del midfield, dobbiamo solo risolvere le qualifiche e ottenere un risultato migliore. In una gara come Miami, sai che tutto può succedere se stai lontano dia guai. Penso che la cosa più difficile per i pilota sia non spingere troppo e allo stesso tempo non essere troppo rilassati. Bisogna essere lì quando conta e Alex è eccezionale in questo”.

“DOBBIAMO PREPARARE MEGLIO LE MESCOLE E MIGLIORARE IN QUALIFICA”

Secondo Capito, il team può risalire la griglia ottimizzando la preparazione delle mescole. Infatti, ha spiegato come a Miami questo fattore abbia inciso sulla gara di Albon e Latifi. “E’ stata la preparazione delle gomme, la termperatura della pista era di cinque gradi in più rispetto a quando avevamo provato prima. Quindi abbiamo capito che dobbiamo trattare le mescole in modo leggermente diverso per riscaldarle. La gomme anteriori e quelle posteriori non erano in equilibrio. Se hai solo due possibilità e non lo fai bene la prima volta, è molto difficile farlo bene la seconda perchè hai ancora più pressione.

Guardando al prossimo weekend di gara in Spagna, il responsabile delle prestazioni Williams, Dave Robson, si dice ottimista. Infatti, la Formula 1 tornerà a correre su un tracciato conosciuto e già testato prima dell’avvio di stagione. Tuttavia, bisogna sottolineare quanto la monoposto sia cambiata da Barcellona fino ad ora.

L’ingegnere conosce bene l’evoluzione della vettura e sa cosa aspettarsi dal tracciato spagnolo. “I piloti e gli ingegneri conoscono molto bene le stranezze e le sottogliezza di questo tracciato. Sebbene il bilanciamento della vettura e il comportamento delle mescole sia diverso da quello dei test pre-stagionali, abbiamo una buona idea di cosa aspettarci e delle aree su cui dobbiamo lavorare“.

Robson ha poi concluso: “La vettura è cambiata parecchio da febbraio e le temperature saranno molto più calde, ciò ci farà affrontare problemi diversi. Abbiamo mostrato un passo gara incoraggiante negli ultimi appuntamenti, ma ora dobbiamo concentrarci per ottenere gli stessi risultati in qualifica. Se riuscissimo a raggiungere questo obiettivo, diventeremmo sempre più forti.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.