DichiarazioniFormula 1Gran Premio Turchia

Webber: “Alonso è ancora un po’ un mago”

Intervistato nel podcast F1 Nation, l’ex pilota australiano elogia lo spagnolo, sottolineando come la sua abilità al volante sia ancora incredibile

“Un mago”, così Webber definisce Alonso nel podcast F1 Nation, in cui racconta le sue impressioni sullo spagnolo e sulla gara in Truchia

Nell’ultimo Gran Premio, disputatosi in Turchia, Fernando Alonso ha terminato la propria gara al di fuori della zona punti. Questo a causa del contatto avvenuto al primo giro con Gasly, che ha mandato in testacoda lo spagnolo e lo ha fatto scivolare indietro di diverse posizioni. Partito dalla quinta casella in griglia, avrebbe potuto lottare per le posizioni più alte della classifica, puntando anche al podio. Tutto ciò viene raccontato da Mark Webber al podcast F1 Nation dove dichiara come, secondo lui, Alonso sia ancora un mago delle corse.

Riguardo l’incidente alla seconda curva tra lo spagnolo e il francese, Webber nutre qualche dubbio. Lo spazio c’era ma, secondo l’ex pilota australiano, un contatto simile è difficile da giudicare e la penalità per Gasly potrebbe essere stata esagerata. Sicuramente, però, ciò è andato a rovinare la gara di Alonso. A proposito del pilota di Oviedo, Webber lo definisce “mago” per le sue partenze e per come, attraverso la sua abilità di pilota, riesca a sopperire alla mancanza di velocità della sua monoposto.

LE PAROLE DI WEBBER

“Quel contatto alla seconda curva è stato deludente, penso che Gasly avesse un po’ più di spazio all’interno e anche Pérez, ma penso anche che Gasly abbia perso un po’ di carico aerodinamico, è difficile per la FIA decidere. Gasly è normalmente abbastanza pulito nelle battaglie ruota a ruota, ha molta esperienza. Penalità dura per lui” queste le parole di Webber a proposito dell’incidente al primo giro.

Rispetto all’ex rivale in pista, afferma invece: “Fernando sta guidando bene. Ha quegli ultimi due decimi di secondo che hanno Max e Lewis in qualifica? Non credo. Ha le conoscenze, sa mettere tutto insieme in una gara? Incredibile. Il ragazzo è ancora un po’ un mago. Lo sappiamo. Le sue partenze, se vedete tutti i suoi onboard… è l’ultimo pilota che vorreste incontrare in pista“.

Carlotta Ramaciotti

Sono solo una ragazza italiana, qui per condividere il proprio amore per il motorsport.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.