DichiarazioniFormula 1

Vettel: “Il punto di forza della Ferrari è la sua passione”

Il quattro volte Campione del Mondo ha ritenuto che la forte tradizione italiana influenza positivamente il team di Maranello

Il pilota tedesco della Ferrari ha difeso la forte tradizione italiana che caratterizza il team, spiegando come questa sia un punto di forza della casa di Maranello.

Sebastian Vettel è recentemente tornato a parlare della tradizione e della storia legata al team del cavallino rampante. È sempre difficile trovare le parole giuste per descrivere un team storico e speciale come quello della Ferrari. Intorno alla casa di Maranello aleggia un mito, una sorta di aura potente che contagia tutti gli appassionati di Formula 1, indipendentemente dal tifo.

La Ferrari non è semplicemente un team, ma è la storia di questo meraviglioso sport. La squadra di Maranello è speciale non solo per i numeri e i record che in tutti questi anni è riuscita a collezionare, ma per le emozioni che ci ha fa provare e per quelle che traspaiono dai suoi lavoratori. È mito, è leggenda, è vero, ma è soprattutto tradizione, sentimento e passione. Spesso queste peculiarità possono essere viste come punti di debolezza, ma non da Sebastian Vettel.

Il tedesco, ai colleghi di Autosport, ha sostenuto che la tradizione italiana all’interno della Ferrari non è la causa delle prestazioni sottotono degli ultimi anni, ma bensì un punto di forza. Ha sottolineato come la passione e la lealtà verso la Ferrari spingono i lavoratori a lasciare la fabbrica sempre motivati a dare il meglio. Infatti, ha così commentato: “Il punto di forza di questo team è la passione per la Ferrari. Questo è ciò che entusiasma le persone che vanno e vengono dalla fabbrica ogni giorno. Vivono la leggenda e il mito di questo marchio e l’essere parte della sua storia.

VETTEL: “A VOLTE PENSO CHE LA FERRARI VENGA FRAINTESA”

Nel corso della storia la Ferrari si è distinta dagli altri team anche mantenendo la propria tradizione e riservatezza all’interno del paddock. Ma negli ultimi anni questa tendenza sta cambiando, infatti, il team si sta esponendo e aprendo maggiormente al pubblico e al mondo dei social media, anche partecipando alla seconda stagione di “Drive to Survive” su Netflix.

Questo aspetto per Sebastian non è certo negativo. Il pilota tedesco pensa che spesso la gente fraintenda la filosofia della Ferrari.
“E’ molto italiana al suo interno, ha norme e tradizioni italiane e io penso sia eccezionale il fatto che riescano ancora a mantenerle, ma allo stesso tempo è molto moderna. Spesso questo aspetto non viene compreso perché l’Italia viene vista come un posto molto tradizionale. – ha aggiunto – Ma le persone hanno una mentalità molto aperta e penso che abbiamo molti giovani talenti nel team. Persone con idee molto buone e creative. Penso sia un peccato non averlo ancora dimostrato in termini di risultati”, ha dichiarato.

UN SOLO OBIETTIVO: SEMPRE LO STESSO

Sebastian Vettel ha iniziato la sua avventura in rosso nel 2015, con un sogno ben preciso da realizzare: diventare campione del mondo Ferrari. Un sogno che ancora non è riuscito a realizzare, ma che rinnova ogni anno.

“L’obiettivo è continuare a lavorare, penso che un giorno ci arriveremo. La missione è la stessa perché ancora non siamo i migliori e la Mercedes ci ha battuto negli ultimi anni. Abbiamo corso molte gare ed avuto molte esperienze. Penso abbiamo vissuto grandi momenti e momenti meno belli ma, come ho detto, l’obiettivo è sempre lo stesso: vincere con la Ferrari”, ha così concluso.

Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.