DichiarazioniFormula 1

Verstappen garantisce il futuro alla Red Bull in Formula 1

Il pilota olandese gareggerà con il team austriaco fino al 2023, permettendo così alla squadra di avere un futuro assicurato nella Classe Regina del Motorsport

Il nuovo accordo a lungo termine che la Red Bull ha effettuato con Max Verstappen non solo ha assicurato il futuro dell’olandese con il team di Formula 1, ma anche il futuro del team stesso nella Classe Regina del Motorsport

Max Verstappen, come annunciato a inizio anno dalla Red Bull, ha firmato la nuova proroga del contratto. Ritenuto il rivale numero uno della Mercedes, ma anche colui che poteva prendere il posto di Lewis Hamilton in casi di ritiro o trasferimento in Ferrari. Perciò la scuderia austriaca di Milton Keynes non ha voluto rischiare di perderlo alla fine di quest’anno o dopo il 2022. Il pilota olandese ha prorogato il suo contratto per tre anni e continuerà a gareggiare con il suo team fino alla fine del 2023.

RINNOVARE IL CONTRATTO DI VERSTAPPEN PER PORRE FINE ALLE VOCI

Mentre ciò ha posto fine alle voci secondo cui il giovane olandese poteva essere in procinto di cambiare squadra, il Team Principal Christian Horner afferma che ha anche avuto un ruolo importante nel garantire il futuro della Red Bull in Formula 1. La Red Bull, un’azienda produttrice di bevande energetiche è entrata in Formula 1 nel 2005, vincendo i titoli piloti e costruttori per quattro volte consecutivamente dal 2010 al 2013. Il team perse poi i Titoli Mondiali contro la Mercedes, quando iniziò l’era del motore V6 e non riuscì più a imporsi.

SAREBBE PROBLEMATICO SE LA PARTNERSHIP CON HONDA NON FUNZIONASSE

Il Team Principal del team austriaco ha sottolineato l’importanza del pilota olandese nella scuderia, perciò a tal proposito durante il Drive to Survive di Netflix ha affermato: “La realtà è che Red Bull produce una bevanda energetica in tutto il mondo, e la Formula 1 è una piattaforma per promuoverla e pubblicizzarla. Se questa nuova partnership con la Honda non dovesse funzionare e se perdessimo Max Verstappen, dovremmo mettere in discussione l’impegno e l’esistenza a lungo termine della scuderia austriaca nel mondo del Circus”. La Honda rimarrà con la Red Bull fino alla fine della stagione 2021, ma se tutto andrà bene, dovrebbe estendere ulteriormente il contratto.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button