DichiarazioniFormula 1

Verstappen: “Futuro in Formula 1? Non è detto”

Il Campione del Mondo olandese parla del suo futuro, tra Formula 1 ed altre categorie

Max Verstappen guarda avanti e pensa al futuro: non è detto che rimarrà nella Categoria Regina dopo il 2028

Il fresco Campione del Mondo Max Verstappen sembra non volersi fermare mai. Messo in cassaforte il mondiale 2021, è attualmente in testa anche al campionato 2022, con 43 punti di vantaggio su Leclerc e 34 su Perez. Insomma, Red Bull e Max sono un’accoppiata vincente. Accoppiata che rimarrà solida almeno fino al 2028, anno di scadenza del faraonico contratto dell’olandese. A tal proposito, Verstappen ha parlato proprio del suo futuro: questo fino al 2028 sarà il suo ultimo contratto in Formula 1? 

Secondo quanto riportato da SoyMotor, ha dichiarato Verstappen: “Futuro in Formula 1? Non è detto. Forse mi ritirerò, anche perché avrò guidato in Formula 1 già da un po’ di tempo. Dipenderà tutto dalle prestazioni della monoposto e da quanto sarò ancora competitivo. Non sopporterei di dover arrancare nella parte posteriore della griglia. Piuttosto preferirei guidare in una categoria diversa. Al momento, però, non vorrei proprio correre per nessun’altra squadra. Se mi trovo bene in un team e funziona, perché cambiare?”. 

Sempre al “Max”, tra gare di resistenza e divertimento

Poi, l’olandese ha affermato di essere particolarmente incline a voler provare le cosiddette gare di resistenza, in veste di meno pressione e più divertimento: “In questo tipo di gare c’è meno pressione, più divertimento. Potrebbe essere possibile che le sperimenterò anche durante la mia carriera in Formula 1. Ma non quest’anno o il prossimo, forse più tardi. Le gare di 24 ore mi sembrano qualcosa di essenziale da disputare: Le Mans, Spa-Francorchamps, Daytona e la 12 Ore di Sebring o Bathurst su una vettura GT3. Ho già vinto quella gara due volte al simulatore”. 

Mi piace salire su quelle vetture ogni tanto per divertimento, ma non faccio gare ovviamente. Penso che sia troppo pericoloso ed, inoltre, guidare con un co-pilota non mi sembra eccezionale. Preferisco dovermi fidare totalmente di me stesso, ha affermato Verstappen per concludere. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.