DichiarazioniFormula 1

Vasseur ed i tentativi passati di ingaggiare Sainz

Il manager francese neo TP della Ferrari ha ricordato degli aneddoti che lo legano “a distanza” allo spagnolo, ora suo cavallino nella Scuderia

Nelle sue esperienze passate in Formula 1, Carlos Sainz è stato un cruccio per Frederic Vasseur che più volte ha cercato di reclutare sia in Renault che in Sauber

Nella sua prima uscita da quando è a Maranello, Frederic Vasseur ha raccontato anche di un aneddoto passato riguardante lui e Carlos Sainz – che forse tanti già conoscono ma che altri probabilmente no. Legato ai tentativi del transalpino di ingaggiare il pilota madrileno in più di un’occasione sia ai tempi della Renault che ai tempi della Sauber.

“Quando ero alla Renault avevo contattato Carlos ed il suo management cercando di strappargli un contratto. Lui firmò con la squadra francese dopo [ndr. quando ormai Vasseur si allocato altrove]. E anche quando mi sono trasferito in Sauber ho provato ad averlo con noi, ma senza successo. Tant’è che mi sono detto: “Ok, se voglio lavorarci insieme la miglior soluzione sarà quella di aggregarmi al team in cui è già presente”, ha detto il neo TP della Ferrari (così si legge su Motorsport.com e su Crash.net). Credo che questo basti a confermare la fiducia che ho nelle sue qualità. Sono convinto che sia molto forte”.

“Abbiamo sempre avuto un buon rapporto, mi fido di lui e penso che in quest’ultimi due anni abbia dimostrato il fatto che sia un potenziale vincitore e che rappresenti una componente importante all’interno del box”. Aggiungendo pure: “Devo dire che rispetto al Carlos che ricordavo ho trovato una persona più matura […]”.

Il manager cinquantaquattrenne negli anni passati ha avuto una relazione ancora più stretta e diretta con l’altro suo pilota, Charles Leclerc. Che conosce da tempo, e che ha avuto fra le sue file nel 2018, nella stagione in cui il monegasco ha esordito in Formula 1. Ciononostante il background non influirà sul futuro, né a favore di uno né a favore dell’altro. Come già ribadito infatti: L’obiettivo è vincere, non è vincere con Charles, non è vincere con Carlos o con qualcun altro. Spingeremo con entrambi, e se ad un certo punto sarà chiaro che dovremo puntare su uno dei due, allora si farà quadrato intorno a lui”.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio