Formula 1Gran Premio Sudafrica

Un altro GP si unirà al Mondiale di Formula 1: ecco dove si correrà

L’ultimo pilota a salire sul gradino più alto a Kyalami, nel 1993, è stato Alain Prost con la Williams

Stefano Domenicali, CEO della Formula 1, proprio tra il GP di Azerbaijan e quello del Canada volerà in Sudafrica per arrivare a un accordo per il ritorno nella massima formula automobilistica

Le indiscrezioni che parlano di un possibile, e vicino, ritorno del GP Sudafrica in Formula 1 erano nell’aria da tempo. L’appuntamento potrebbe tornare in calendario a partire dal 2023. O al massimo dal 2024. E una delle persone più interessate al raggiungimento dell’accordo è proprio Stefano Domenicali.

Secondo alcuni rumors rilanciati dai colleghi del The Telegraph, il CEO della Formula 1, proprio tra il GP di Azerbaijan e quello del Canada si recherà in Sudafrica per una serie di colloqui coi responsabili del circuito di Kyalami, il tracciato designato per il ritorno della massima serie automobilistica nel Paese.

Johannesburg si prenderà il GP

Anche se non c’è ancora niente di ufficiale il circuito scelto per il ritorno del Circus iridato dovrebbe essere quello di Kyalami, dove la classe regina del Motorsport non corre dal 1993.
Sebbene inizialmente si sia parlato di un suo debutto in Formula 1 a partire dal 2023, sembrerebbe più auspicabile un rientro dal 2024. Ma uno dei punti più difficili da discutere sarà proprio la sua locazione nel calendario.

Domenicali, infatti, ha davanti a sé da sbrogliare un enigma non da poco. Con l’ingresso nel campionato in pianta stabile del GP del Qatar, prossimamente dell’appuntamento di Las Vegas e un possibile rientro anche del GP di Cina, ci sarà da capire quale malcapitato dovrà perdere il suo status per fare spazio. Al momento i GP che rischiano più di tutti di perdere un posto nel calendario di Formula 1 sembrano essere le gare di Francia e Belgio. Ma anche la posizione di Monza, per ammissione dello stesso Sticchi Damiani, non è poi così al sicuro.

Parola d’ordine: rilanciare il Paese

Ormai il ritorno del GP del Sudafrica in calendario non è più solo una voce. Proprio in occasione dell’ultimo fine settimana, a parlare della questione si è esposto anche Warren Scheckter, figlio dell’ex pilota di Formula 1, Jody, e CEO della gara di Kyalami. Una trattativa in corso con Liberty Media c’è e l’obiettivo è concretizzare il rientro nel più breve tempo possibile.

Non è la prima volta che i vertici della Formula 1 vengono a visitare la nostra struttura e, nel corso degli anni abbiamo dimostrato di essere in grado di gestire grandi eventi, come è stato i Mondiali di calcio del 2010 – ha raccontato Scheckter Jr. – Non vediamo l’ora di sederci nuovamente al tavolo delle trattative con l’obiettivo primario di ufficializzare il rientro in calendario del GP del Sudafrica. Sarebbe davvero un bel modo per rilanciare l’immagine del nostro Paese. Non solo dal punto di vista sportivo ma soprattutto culturale e turistico“.

L’ultimo vincitore è stato Alain Prost

Il circuito di Kyalami è situato poco a nord di Johannesburg ed è stato sede del GP Sudafrica dal 1962 al 1993. Solamente nelle edizioni del 1962, 1963 e 1965 la gara si è disputata sul tracciato di East London. Jim Clark e Niki Lauda sono i piloti che hanno vinto più edizioni ufficiali del GP (3 a testa) mentre l’ultimo driver a salire sul gradino più alto a Kyalami, nel 1993, è stato Alain Prost con la Williams.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button