Formula 1Gran Premio AzerbaijanPagelle di Formula 1

GP Azerbaijan, pagelle: Ferrari da bocciare, Russell top driver

Le pagelle del Gran Premio dell’Azerbaijan vinto da Max Verstappen davanti a Perez e Russell. Pesa sul Mondiale il doppio ko della Ferrari

Quinta vittoria stagionale per Verstappen, che scappa nel Mondiale grazie alla Caporetto della Ferrari. Russell è ormai una certezza. Diamo i voti al Gran Premio dell’Azerbaijan

VERSTAPPEN – 8,5 Non il migliore dei week-end per Max, che però si porta a causa una vittoria pesantissima. In qualifica viene battuto da Perez, e nella prima fase della gara resta tranquillo, mantenendo la terza posizione. Poi la VSC cambia la storia della sua domenica, mettendolo su una strategia migliore del messicano. Il clamoroso ko delle due Ferrari fa il resto. Quinta vittoria stagionale, sempre più leader di questo Mondiale.

PEREZ – 8,5 Il suo lo fa, e anche bene. In quello che è forse il miglior momento della carriera è favoloso nel bruciare Perez al semaforo verde. Poi viene tradito dal fato. La VSC (come accaduto a Jeddah) gli complica la strategia. La Red Bull (come accaduto in Spagna) sembra relegarlo al ruolo di scudiero con un team radio che non gli avrà fatto piacere. Il secondo posto gli vale comunque il sorpasso su Leclerc in classifica.

RUSSELL – 9 Ormai non stupisce più. Continua ad essere l’unico pilota sempre in top-5 dall’inizio della stagione. Abbina una grande velocità, ad una freddezza che gli consente di restare lontano dagli errori, riuscendo a massimizzare quel poco che la Mercedes di quest’anno è in grado di offrire. Un’annata da top driver.

HAMILTON – 7.5 Fa male vedere il pilota più vincente nella storia di questo sport non riuscire ad uscire dalla vettura perchè paralizzato dal dolore. Un qualcosa su cui la FIA dovrà certamente riflettere. Ad ogni modo, al netto delle difficoltà della W13, Lewis non si comporta male. Due belle manovre su Ocon e Gasly e un quarto posto che quest’oggi era il miglior risultato possibile. Russell, però ne aveva di più.

GLI ALTRI

GASLY – 8 Prima prestazione all’altezza del Gasly ammirato in tutto il 2021. Il transalpino è convincente sia al sabato che alla domenica, e il suo quinto posto è un risultato che per AlphaTauri vale tanto nella lotta del midfield. Il migliore degli altri

VETTEL – 7 Lampi di classe su una pista che gli piace parecchio. Appena Aston Martin ha trovato un briciolo di competitività, il campione tedesco piazza una zampata molto utile anche per il morale, suo e di tutto il team. Ha ancora qualche cartuccia da sparare, nonostante le tanti voci di mercato.

ALONSO – 6.5 Sfrutta i guai di Leclerc, Sainz e Tsunoda per guadagnare qualche piazza. Nel finale è abile a difendersi dalle due McLaren, conquistando un buon settimo posto. Un premio meritato dopo i tanti episodi sfortunati vissuti nella prima parte di questo campionato.

FERRARI, COSÍ NON VA BENE…

FERRARI – 4 Spiace esser severi, ma la situazione lo richiede. Le giornate sfortunate possono capitare, ma se arrivano dopo aver già sciupato tanti punti in Spagna e a Montecarlo, allora diventa un problema. Non si possono concedere tutti questi regali alla Red Bull in un Mondiale così equilibrato. Il team deve essere all’altezza del talento di un Leclerc che fin qui non ha mai tradito (6 Pole Position in 8 gare). I problemi tecnici degli altri motorizzati Ferrari (ritiri per Zhou e Magnussen) restituiscono il quadro di un’affidabilità precaria, sul quale c’è tanto da lavorare…

 

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button