DichiarazioniFormula 1

UFFICIALE: Honda dirà addio alla Formula 1 alla fine del 2021

La casa giapponese ha deciso di salutare il mondo dell’alta velocità per concentrarsi maggiormente sulla transizione alla mobilità elettrica

Si riduce il numero dei fornitori di motore in Formula 1, dato che alla fine del prossimo anno sarà Honda a dire addio al mondo dell’alta velocità a quattro ruote

Ferrari, Mercedes e Renault. Salvo ri-arrangiamenti del prossimo anno, alla fine del 2021 saranno queste le case che forniranno i motori alle altre scuderie all’interno del Circus. Honda ha infatti deciso di dire addio alla Formula 1, per concentrarsi maggiormente sul mondo della mobilità elettrica, complice anche la situazione drammatica che il settore Automotive sta vivendo in questo momento storico. L’addio al Circus rappresenta un duro colpo per la categoria regina del motorsport, una decisione che rappresenta sicuramente una conseguenza della pandemia di Covid-19.

LA MOTIVAZIONE UFFICIALE

Una transizione che avviene ogni cinque anni. Honda ha bisogno di indirizzare tutte le proprie risorse alla ricerca e sviluppo delle tecnologie di domani. Comprese le tecnologie delle celle a combustibile e delle batterie elettriche“. Questa è la dichiarazione ufficiale fatta dalla casa giapponese. Tuttavia, Honda ha anche affermato di aver fatto tesoro di quanto appreso nell’era ibrida della Formula 1 nel 2015 e di essere pronta a tradurre le conoscenze acquisite anche nell’ambito delle semplici auto da strada.

Nonostante l’addio, Honda ha ammesso di voler rimanere vicina al mondo del motorsport, senza però aver specificato come. La sua seconda chance in Formula 1 era iniziata nel 2015, con un inizio in salita e performance deludenti. Il lavoro svolto sullo sviluppo e sull’analisi del nuovo motore, però, hanno fatto sì che la Red Bull diventasse uno dei principali rivali della Mercedes, se non addirittura l’unico.

In un momento che sembrava quindi roseo, sorprende un po’ che Honda abbia annunciato il ritiro a partire dalla fine del prossimo anno. Sarebbe stato interessante, infatti, capire come si sarebbe comportato il motore giapponese con l’entrata in vigore del nuovo regolamento. Invece, le due scuderie clienti si trovano ora a dover affrontare un gran dilemma e a dover scegliere a chi affidare la motorizzazione delle loro monoposto a partire dal 2022.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.