Formula 1Mercato Piloti F1

UFFICIALE: Haas annuncia il ritorno di Kevin Magnussen

Dopo appena una stagione fuori dalla Formula 1 il pilota danese è pronto per rientrare nel Circus e nelle file della squadra americana

La Haas ha ufficializzato il nome del pilota che affiancherà Mick Schumacher: Kevin Magnussen torna in Formula 1

Gli ultimi sviluppi geopolitici hanno obbligato la Haas a rivedere totalmente i suoi piani sia aziendali che sportivi. Con l’addio di Uralkali e di Nikita Mazepin, la squadra americana ha dovuto cominciare a guardarsi intorno. Sono seguiti giorni in cui si sono fatti diversi nomi, da quello di Antonio Giovinazzi a quello di Oscar Piastri. Si era pensata a una promozione di Pietro Fittipaldi, ed invece a spuntarla alla fine è stato Kevin Magnussen.

Alla fine del 2020 il danese aveva lasciato la Formula 1 cimentandosi in IndyCar, ma alla chiamata di Günther Steiner non ha detto di no concordando un contratto pluriennale. Lo si vedrà all’interno dell’abitacolo della VF22 già nei test a Sakhir nelle giornate di venerdì e di sabato alternandosi al compagno Mick Schumacher, mentre giovedì pomeriggio sarà il turno di Pietro Fittipaldi.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

“Sono felice di annunciare il ritorno di Kevin Magnussen in Haas, le parole del TP altoatesino. “Quando abbiamo cominciato a cercare un pilota dotato di esperienza nella categoria che potesse apportare valore al team, la scelta è ricaduta su Kevin. L’immediata disponibilità di Kevin ci permette di averlo a disposizione già nei test pre-stagionali insieme a Mick Schumacher e Pietro Fittipaldi”.

“Kevin è stato una componente chiave nei nostri precedenti successi, come quando insieme abbiamo ottenuto i nostri migliori piazzamenti nel 2018. L’anno scorso ha continuato a dimostrare d’essere un pilota d’élite con agguantando vittorie e podi. La sua esperienza sarà un punto di riferimento per noi nello sviluppo della VF-22. Non vediamo l’ora di dargli il benvenuto questa settimana in Bahrain”.

Ovviamente sono stato molto sorpreso, ma allo stesso entusiasta quando ho ricevuto la chiamata di Haas. Per il 2022 avevo preso altri impegni, ma l’occasione di tornare a gareggiare in Formula 1 con una squadra che conoscono bene era però semplicemente troppo allettante. Devo ringraziare sia Peugeot che Chip Ganassi Racing per avermi liberato”, così invece Kevin Magnussen.

“Voglio ringraziare Gene Haas e Günther Steiner per avermi dato la possibilità di riprendere la mia carriera in Formula 1. So quanto entrambi siano competivi e quanto siano desiderosi di tornare a correre. In passato abbiamo avuto una solida relazione, e la positività è rimasta anche quando me ne sono andato alla fine del 2020. Sono stato informato il più possibile sul progresso della monoposto e sul potenziale del pacchetto. C’è del lavoro da fare (…). Non vedo l’ora di tornare al volante di una vettura di Formula 1 in Bahrain”.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.