DichiarazioniFormula 1Primo piano

UFFICIALE: Cardile nuovo direttore tecnico Aston Martin

L’italiano ieri ha confermato la sua dipartita dalla Ferrari. Adesso si prepara ad approdare nel team di Silverstone nel 2025

L’ex direttore tecnico del telaio della Rossa lascia Maranello per approdare a Silverstone. Continua il progetto verso un team forte e stabile

La visione di Lawrence Stroll di un team forte e stabile include nomi importanti per la Formula 1 tra cui quello di Enrico Cardile. L’ex direttore del telaio della Rossa lascia Maranello per approdare a Silverstone nel 2025. La notizia é stata confermata ieri da tutti i media.

Dopo due decenni di impegno e duro lavoro per il cavallino, Cardile volge lo sguardo al cambiamento e trova la sua nuova strada come direttore tecnico in Aston Martin. Si tratta di un ruolo rilevante con il quale intende raffrozare questo team in ascesa. Insieme a lui, anche Andy Cowell era giá arrivato a Silverstone come CEO del gruppo da Ottobre.

Un progetto a lungo termine

L’arrivo di Cardile si inserisce in un piano a lungo termine che vede l’Aston Martin diventare un team piú solido, forte e organizzato. L’obiettivo é sempre lo stesso: competere per i primi posti della classifica e combattere insieme ai big team. L’ambizione di Stroll é palpabile: dalle risorse umane fino alle attrezzature e agli impianti della fabbrica. Tutto nell’ottica di conquistare un ruolo dominante.

Sull’arrivo di Cardile, il proprietario della Scuderia ha detto: Enrico condivide la mia motivazione per avere successo in F1 e avrà tutte le risorse a sua disposizione per realizzare questa ambizione”. Anche l’attuale team principal Mike Krack si é mostrato alquanto soddisfatto per questo nuovo acquisto: “Sono lieto di dare il benvenuto ad Enrico ad Aston Martin Aramco. Enrico ha quasi 20 anni di esperienza in Ferrari e offrirà una nuova prospettiva alla nostra strategia tecnica. Questa è una nomina chiave per la squadra mentre ci prepariamo per il nuovo regolamento del 2026, un importante passo sulla nostra strada”, ha dichiarato.

La speranza é quella di mettere da parte i recenti risultati negativi. Attualmente il team é la quinta forza in campionato: numerose sono state le problematiche che hanno visto la squadra retrocedere. Il pacchetto di aggiornamenti introdotto a Imola non ha portato i risultati sperati: i problemi di bilanciamento rimangono e questo non consente di sfruttare il potenziale della vettura. Magari il 2025 é l’anno buono per apportare il cambiamento auspicato da Stroll.

 

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio