DichiarazioniFormula 1

UFFICIALE, Alfa Romeo si separa da Sauber al termine del 2023

Attraverso un comunicato diramato in giornata il brand italiano ha annunciato la scissione dal team austriaco al termine della prossima stagione

Alfa Romeo ha annunciato il termine della partnership con la Sauber a partire dalla fine della stagione 2023, spettro Audi?

A poche ore dall’annuncio ufficiale dell’ingresso dell’Audi nella Massima Serie a partire dal 2026, stavolta è il turno della possibile uscita di un marchio storico. Dopo il rientro in Formula 1 nel 2017 l’Alfa Romeo ha annunciato la separazione dalla Sauber al termine della stagione 2023. “Alfa Romeo comunica che la partnership con Sauber Motorsport terminerà entro la fine del 2023” – si legge nel comunicato diramato dall’azienda del gruppo FCA. L’annuncio giunge solo un mese dopo la firma per il proseguimento della realtà italo-svizzera per la prossima stagione. Secondo alcune indiscrezioni, dietro questa scelta ci sarebbe lo spettro dell’Audi.

L’azienda automobilistica del gruppo Wolksvagen sarebbe infatti interessata ad una partnership con il team guidato da Frederic Vasseur. Quello di Alfa Romeo però non è un addio sicuro, come può leggere al termine della nota: “Dal momento che il turnaround economico ed industriale del brand sarà raggiunto nel 2022, Alfa Romeo valuterà tra le tante opportunità e deciderà quale sarà quella migliore per sostenere la strategia di lungo termine e il posizionamento del Marchio”.

Un addio ponderato

A momenti dall’annuncio il sito Autosport.com ha raggiunto il CEO dell’Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, che così ha commentato: “Non siamo interessai a modificare il modello di business di Alfa Romeo. Non appena qualcuno decida di fare un salto in avanti, qualunque sia la ragione, noi trarremo le nostre conclusioni e faremo le scelte migliori per noi. Ciò non ci è difficile: quando si è un brand quale Alfa Romeo, un brand vivo da 112 anni, il mondo è aperto per noi”. 

“In termini di business il 2021 è stato un anno davvero proficuo per Alfa dopo anni, quindi abbiamo uno storico positivo. Non sono né preoccupato, né spaventato, né tantomeno infastidito dalle discussioni che hanno animato il Paddock di recente – conclude l’imprenditore francese a capo del marchio italiano dal 2021 – sono e siamo abbastanza sereni per concentrarci sugli affari ogni giorno come sempre”. 

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.