DichiarazioniFormula 1Test Pirelli

Test Pirelli: Alonso ha completato i giri necessari in Bahrain

Il pilota asturiano di Alpine è soddisfatto dal lavoro svolto dal suo team durante questi giorni di test

Fernando Alonso ha concluso i test Pirelli per lo sviluppo degli pneumatici da 18 pollici che si utilizzeranno dal 2022

La stagione 2021 è appena iniziata, ma già si pensa al 2022. Con il cambio di regolamento, saranno di diverso tipo anche gli pneumatici delle monoposto: nella stagione 2022 si passerà dagli attuali 13 pollici a 18. Ed è per questo che tutte le squadre in griglia dovranno provarli e testarli, in modo tale da avere già diverse informazioni su cui basarsi. Lo spagnolo Alonso ha già concluso i suoi test Pirelli, completando nella giornata di giovedì ben 144 giri sul circuito del Sakhir. 

Ma l’asturiano non è stato l’unico a testare gli pneumatici da 18 pollici in Bahrain: mercoledì ha girato in pista il suo compagno di scuderia, Esteban Ocon, completando ben 100 giri. Il martedì, invece, il circuito di Sakhir ha visto protagonisti i due piloti di Scuderia Ferrari Carlos Sainz e Charles Leclerc, che hanno completato 141 giri di pista. 

LE PAROLE DI ALONSO

Le sensazioni di Alonso sono state decisamente positive: “È stata una grande giornata di test Pirelli sul Circuito Internazionale del Bahrain e le nuove gomme si sentono già bene, ho avuto ottime sensazioni. È una fase di sviluppo incoraggiante. Spero che con tutti i giri che abbiamo fatto possiamo aiutare Pirelli a svilupparsi e a capire ancora meglio le gomme. È stata una giornata ben gestita sia dalla squadra sia da Pirelli stessa. Abbiamo raccolto alcune informazioni davvero utili. 

Si guarda già al 2022, e le impressioni di Alonso sono state favorevoli. I test Pirelli sono stati particolarmente utili per le squadre che hanno già effettuato le prove, e sarà importante raccogliere tutte le informazioni possibili per migliorare sempre più nello sviluppo. Prossimo appuntamento con i test Pirelli a Imola, il 20 e 21 aprile. Questa volta toccherà, invece, a Mercedes scendere in pista ed entrare in azione.  

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.