DichiarazioniFormula 1

Test Bahrain: tre giorni per copiare i team rivali?

Questo weekend sarà fondamentale per testare le nuove monoposto e allo stesso tempo per apprendere da chi ha già fatto di meglio

I test in Bahrain di questo weekend potrebbero portare i team a copiare le modifiche apportate dalle squadre rivali

È possibile copiare i team rivali? Ovviamente sì, non bello ma possibile. Tutte le monoposto sono già state presentate e i test pre-stagionali si terranno questo weekend in Bahrain, prima della gara d’apertura del 28 Marzo. Tutti i team avranno a disposizione tre giorni per permettere ai piloti di girare con le nuove vetture, acquisendo così dei dati fondamentali per la squadra. L’occasione non è solo quella di prepararsi per l’inizio della stagione, ma anche quella di poter apprendere le modifiche apportate dalle scuderie rivali.

Tendenzialmente le vetture di quest’anno sono un’evoluzione di quelle della stagione precedente, ma i cambiamenti non mancano. Ogni team ha a disposizione due gettoni di sviluppo  per apportare delle modifiche alle monoposto, e non è scontato che alcuni decidano di utilizzarli dopo aver visto il lavoro svolto dalle altre squadre. “È la natura della Formula 1, non è vero? Pensiamo tutti di essere intelligenti e cerchiamo di nascondere quello che stiamo facendo, solo per poi scoprire quanto siamo veloci in gara, ha dichiarato Pat Fray.

SEGRETI E COMPETIZIONE

Toto Wolff ha ammesso che la Mercedes ha deciso volontariamente di non mostrare tutte le nuove modifiche apportare sul W12, preferendo tenere alcuni aggiornamenti segreti almeno fino alla prima gara della stagione. Forse, proprio per evitare di fornire troppe informazioni ai team rivali. “Ovviamente abbiamo nascosto alcune novità e rimarrete stupiti quando le vedrete. Se mostriamo tutto ora diamo alla concorrenza delle opzioni extra, ha detto il boss della scuderia tedesca.

Il direttore tecnico dell’Alpine ha parlato al portale RaceFans.net di quanto possa essere facile apportare delle modifiche alle monoposto in poco tempo. In particolar modo quando – come in questo caso –  vi è abbastanza tempo a disposizione. “C’è stato un notevole cambiamento nelle regole, ma è facile riuscire a reagire e vedere se qualcuno sta adottando una strategia che funziona meglio di tutte le altre”, ha dichiarato Frey.

Federica Montalbano

Sono Federica, una ragazza palermitana con la passione per la scrittura e lo sport. Mi definisco una persona timida ma con tanta voglia di condividere le proprie idee, sempre alla ricerca di nuove avventure e nuove persone con cui lavorare in team. Qui, il mio amore per il Motorsport prende vita attraverso gli articoli, permettendomi di seguire insieme a voi tutto quello che succede nel mondo della Formula 1.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.