Formula 1Test Barcellona

Test 2 Barcellona, day 3: Bottas di un soffio su Verstappen

E’ della Mercedes il miglior tempo della 3-giorni, ma la Red Bull dell’olandese gioca a nascondersi; luci da Ferrari

Bottas ancora il più veloce, ma il suo miglior riferimento resta quello di settimana scorsa

E’ Valtteri Bottas il più veloce nell’ultima giornata del test 2 sul circuito catalano di Barcellona. Il finlandese, sfruttando una gomma a mescola C5, la più morbida ha piazzato un 1:16.196. A seguire la Red Bull di Max Verstappen, che si è fermata a pochi millesimi. Quarta posizione odierna per Charles Leclerc, che paga un ritardo inferiore ai due decimi.

Pur non abbassando la miglior prestazione fatta segnare nella prima tornata, il finlandese è riuscito a risultare il più veloce, sfruttando la mescola più morbida offerta da Pirelli. Per il finlandese molti short run nel pomeriggio, dopoché Mercedes ha preferito cancellare dal programma la simulazione di gara. I problemi dei giorni scorsi occorsi al power unit hanno messo in allarme la scuderia di Stoccarda che ha così deciso di abbassare le prestazioni della parte H del motore.

Se da un lato abbiamo una Mercedes smorzata in termini di potenza, dall’altra la Red Bull gioca a nascondersi con Verstappen che abortisce il suo miglior giro con gomma C4. L’olandese, per non svelare le carte, ha alzato il piede pochi metri prima di tagliare il traguardo. Anche per la scuderia austriaca ancora tanto potenziale non mostrato.

SIMULAZIONE GARA OK, PRIMO LAMPO DELLA FERRARI

Prestazione che invece Ferrari è riuscita a mostrare, se non nella simulazione di qualifica, in quella di gara. Rispetto a quanto fatto da Vettel nella giornata di ieri, oggi Leclerc ha completato long run di tutto rispetto. I tempi fatti segnare dal monegasco sono equiparabili a quelli ottenuti dal duo Mercedes nelle varie simulazioni di settimana scorsa. Nonostante questo lampo rosso, Mattia Binotto è rimasto cauto, ammettendo che la Ferrari non sarà in lotta per la vittoria nelle prime tappe del Mondiale.

Ottima giornata per Renault, che conclude i test con Daniel Ricciardo in terza posizione (a meno di un decimo dal riferimento di Bottas) ed Esteban Ocon in sesta. Entrambi hanno sfruttato al meglio la gomma C5. Quinta posizione per Lewis Hamilton, sul quale va applicato lo stesso discorso fatto per Bottas. Scorrendo la classifica troviamo Sergio Perez (Racing Point) in sesta posizione, oggi non brillante nella simulazione di gara.

Settima prestazione finale per Carlos Sainz (McLaren), seguito da George Russell (Williams), lontano soli 675 millesimi dal vertice. A chiudere la classifica Daniil Kvyat (Alpha Tauri), Romain Grosjean (Haas), Kimi Raikkonen (Alfa Romeo), Kevin Magnussen (Haas) e Alexander Albon, insabbiato nella mattinata con la sua Red Bull.

Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button