DichiarazioniFormula 1

Tensioni FIA-Liberty Media: chi al posto di Ben Sulayem?

Secondo quanto emerso nelle ultime ore, sarebbe già stato individuato il sostituto del presidente

Aumentano le voci secondo cui Liberty Media sarebbe pronta a liberarsi del presidente della FIA Ben Sulayem

Non accenna a placarsi il nervosismo tra Federazione Internazionale e Liberty Media, società proprietaria della Formula 1 dal 2016. Gli animi si sono infiammati in particolar modo la settimana scorsa, quando dall’Arabia Saudita è giunta un’offerta (poi rifiutata) da 20 miliardi di dollari per l’acquisizione della Formula 1. A causare tutto questo polverone, invece, pare siano state le dichiarazioni successivamente rilasciate dall’attuale presidente FIA, Mohammed Ben Sulayem, che ha parlato di prezzo “gonfiato”, affermazioni che non sono andate giù a Liberty Media. Proprio per questo, secondo quanto riportato da Sport 1, i proprietari della Formula 1 ne vorrebbero la revoca immediata dall’incarico.

Liberty Media ha già scelto il sostituto: è una vecchia conoscenza del Circus

Nel caso in cui ciò avvenisse, ci sarebbe già il successore: si tratta di David Richards, proprietario della nota azienda ed ex scuderia Prodrive. Il dirigente britannico non avrebbe particolari problemi ad accettare la nomina, dal momento che conosce molto bene l’atmosfera che si respira nel paddock. Egli in passato ha infatti lavorato con Benetton prima e BAR (British American Racing) poi.

 

Per poter sollevare Ben Sulayem dalla carica devono tuttavia esserci prove di “cattiva condotta”. E a questo proposito, l’emiratino è stato recentemente nell’occhio del ciclone a causa di alcune affermazioni risalenti al 2001. Secondo quanto riportato da The Times, non gli piacerebbero le donne che credono di essere più intelligenti degli uomini. A calmare le acque ci ha provato un portavoce della Federazione, il quale ha voluto specificare come “i commenti pubblicati non riflettono le convinzioni del presidente”.

Martina Luraghi

Amante dello sport: a primeggiare sono ovviamente i motori, ma anche il calcio e un pizzico di tennis. Tra gli altri interessi spiccano la musica e tutto ciò che riguarda il Giappone, da cui nasce la mia voglia di viaggiare. Il mio grande obbiettivo è far diventare la mia passione un vero e proprio lavoro, arrivando a girare per i paddock di tutto il Mondiale di Formula 1. "Believe it." è da sempre il mio motto che rispecchia il mio carattere ambizioso e la determinazione che ho nel raggiungere i miei sogni. Può sembrare banale, ma voglio svegliarmi la mattina essendo felice perchè faccio quello che amo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio