DichiarazioniFormula 1

Steiner querela la Haas: ecco cosa é successo

L’ex team principal cita in giudizio la Haas per questioni irrisolte relative al suo contratto

Steiner querela il suo ex team, la Haas, dopo qualche mese dal suo addio

Come é noto, Gunther Steiner ha lasciato la sua posizione di team principal lo scorso anno in vista del 2024. Oggi é comunque presente in Formula 1 in qualitá di ambassador e intervistatore. I motivi della rottura risiederebbero nella necessitá di un cambio di rotta dettata anche dal tormentato rapporto dell’ingegnere italo-americano con Gene Haas. Ayao Komatsu ha preso il suo posto e attualmente dirige il team.

É di oggi la notizia che l’ex team principal avrebbe citato in giudizio la Haas rivendicando commissioni non pagate tra il 2021 e il 2023, nonché l’uso della sua immagine nel merchandising. Il documento rileva che il terzo periodo di occupazione di Steiner si estendeva dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2023, durante il quale Steiner sostiene che avrebbe dovuto ricevere pagamenti annuali relativi alla stagione precedente.

La Haas avrebbe violato questo accordo di lavoro non pagando Steiner . La causa sottolinea che “dopo anni di accettazione dei benefici della reputazione di Mr. Steiner, esperienza e profonde connessioni all’interno dello sport, Haas F1 non può negare a Mr. Steiner i benefici che ha guadagnato”.

Utilizzo non autorizzato della sua immagine…

Steiner ha anche accusato il team di un uso improprio della sua immagine per la promozione di merci. Pare, infatti, che il team avrebbe utilizzato la sua immagine a fini promozionali senza peró richiedere alcuna autorizzazione.

Haas F1 non ha il diritto di utilizzare il nome, l’immagine e la somiglianza del signor Steiner o di sfruttarli in qualsiasi forma di media dopo la cessazione del suo impiego”, ha dichiarato il documento del tribunale. Si legge ancora: La Haas F1 non ha compensato Steiner per l’uso non autorizzato del suo nome, immagine e somiglianza.”

 

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio