DichiarazioniFormula 1

Seidl è favorevole a correre due GP in un weekend

Il team principal della McLaren si è detto favorele a correre due gare sullo stesso circuito nello stesso fine settimana

Il team principal della McLaren supporta l’opzione di correre due GP di Formula 1 in un solo weekend di gara.

La diffusione del Coronavirus ha colpito anche il mondo della Formula 1, costringendola a schiacciare il piede sul freno e a mettersi in pausa. A seguito della complicata situazione, Liberty Media sta lavorando per cercare di far ripartire il Circus. Al momento, alcune gare sono stante cancellate, e numerose altre sono state posticipate. L’obiettivo rimane quello di organizzare un nuovo calendario che comprenda 15 o 18 gare. Tra le diverse iniziative è stato proposto di correre due GP sullo stesso tracciato nello stesso weekend. Questa idea è supportata anche da Seidl, team principal della McLaren, che mette al primo posto la salute del personale.

Infatti, ha così dichiarato al portale web di RaceFans: “La cosa più importante è proteggere il nostro personale, quindi se possiamo aiutarli correndo due giorni, va bene. In termini di formato del weekend, se c’è un motivo commerciale dietro e potrebbero esserci due gare a weekend, sarebbe logico per noi farlo.

Tuttavia Seidl, ha sottolineato il fatto di essere soddisfatto del formato tradizionale della Formula 1. Infatti sarebbe contento di mantenerlo così com’è, a meno che non ci siano dei motivi importanti per cambiarne modalità.
“Il formato dell’evento che abbiamo ora con le qualifiche il sabato e la gara la domenica funziona abbastanza bene. Non vedo perché dovremmo cambiarlo, nel caso non ci fossero motivi commerciali”, ha insistito.

SEIDL: “ABBIAMO PENSATO DI RIDURRE I GIORNI DEI WEEKEND DI GARA”

La complicata situazione sanitaria a livello mondiale avrà ripercussioni non solo sulla stagione 2020 ma anche su quella del 2021. Il tedesco ha infatti anticipato la possibilità di avere weekend di gara più corti.
Ha così annunciato: “Stiamo prendendo in considerazione la possibilità di ridurre i giorni nei fine settimana di gara. Il weekend di per sé non è problema. Il problema è il numero di giorni che stiamo fuori, e questo riguarda anche i media”.

Ha poi aggiunto: “Quindi, se può aiutare fare due gare nello stesso weekend o eliminare dei test l’anno prossimo, andrebbe bene perché anche i team risparmierebbero. È sicuramente qualcosa da tenere a mente quando discuteremo con le altre squadre, la FIA e la stessa Formula 1”.

Topics
Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close