2019DichiarazioniFormula 1

Sebastian Vettel fa mea culpa: “In alcune gare ho sbagliato”

È un Sebastian Vettel autocritico e riconoscente degli errori e delle difficoltà della sua Ferrari, che si racconta in questa intervista

Sebastian Vettel protagonista in questa prima metà della stagione poco soddisfacente, ricevendo numerose critiche per i troppi errori commessi in pista. Grazie alla sua incredibile impresa al Gp Germania e il buon risultato in Ungheria le acque sembrano essersi calmate.

Il pilota tedesco della Ferrari, in procinto di iniziare le sue vacanze estive, ha rilasciato un’intervista per il sito GPFans.com, nella quale fa anche autocritica riconoscendo i suoi errori commessi in pista e dove non ha fatto abbastanza per tentare di ottenere una vittoria.

In compenso, Vettel si sente sicuro di poter far meglio nella seconda metà della stagione, durante la quale la concentrazione sarà un punto chiave per riuscirci e sostenendo che il suo livello sia in fase di miglioramento poco a poco, rispetto alle prime gare durante le quali non si sentiva a suo agio con la SF90.

In alcune gare non ho fatto il mio lavoro migliore. Ho bisogno di concentrarmi di più per questo e per migliorare nella seconda metà della stagione. Le ultime due gare sono andate piuttosto bene rispetto alle precedenti, tenendo conto che nei primi Gran Premi ho avuto molti problemi”, ha così dichiarato Sebastian Vettel.

La Scuderia di Maranello, si è presentata in Campionato con una vettura che soffre nei tracciati che richiedono un alto carico aerodinamico e Sebastian Vettel riconosce di non essere in un momento facile.

“È chiaro che non siamo dove vorremmo essere, in Campionato siamo molto lontani dai leader e in quanto a prestazione se guardiamo com’è andato il Gp Ungheria, lo stesso. Stiamo lavorando duramente su questi aspetti. È fondamentale mantenere la calma e andare gara per gara”, ha quindi così spiegato il pilota tedesco.

Sebastian Vettel proverà le novità sulla SF90 nelle prime due gare dopo la pausa estiva, ovvero Spa e Monza. Su questi due tracciati, la potenza del motore giocherà un ruolo fondamentale e la Ferrari è riconosciuta per essere tra i migliori nel riuscirci. Inoltre, di recente la Rossa è scesa in pista sul circuito di Monza per un filming day durante il quale sono stati montati delle novità e sicuramente questo test sarà d’aiuto nella fase preparatoria dei due appuntamenti tra i più attesi della stagione.

“Il bello è che ora arrivano circuiti come Spa e Monza, dove il motore è il più importante, per cui, siamo favoriti. Ma alla fine, la nostra ambizione è la vittoria in tutti i circuiti e al momento siamo lontani”, ha così aggiunto Seb.

Il tedesco ha poi posto l’attenzione sul punto debole della SF90, riconoscendo che è stato un errore creare una monoposto con così poco carico aerodinamico per quest’anno: “Abbiamo portato delle piccole novità in Ungheria ma non sono stati sufficienti per poter avvicinarci ai migliori. Dobbiamo migliorare molto sulle curve lente.”

“Il poco carico aerodinamico che abbiamo ci dà molto vantaggio sui rettilinei, ma in circuiti come Ungheria perdiamo un po’ rispetto al migliore. Se potessimo cambiare il concetto della vettura lo avremmo sicuramente fatto”, ha così spiegato il problema Sebastian Vettel prima di concludere la sua intervista.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia nata nel 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dal 1998 appassionandomi a un certo Michael Schumacher e alla Ferrari. Negli ultimi anni, mi sono appassionata ad un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close