DichiarazioniFormula 1

Sainz: “Rappresentare la Spagna non mi pesa”

Carlos è l’unico rappresentante iberico in Formula 1 ma non avverte alcuna pressione particolare

Il pilota figlio d’arte ha raccontato cosa si prova a essere rimasto l’unico spagnolo in pista dopo l’addio di Fernando Alonso

Carlos Sainz è l’unico pilota rimasto a rappresentare la Spagna in Formula 1 dopo l’addio di Fernando Alonso. Una responsabilità non da poco, ma che non mette pressione a Carlos, consapevole che la figura del buon Nando sarà sempre presente nei discorsi dei tifosi del suo Paese.

Non ci penso. È normale, non è niente di speciale”, ha detto a Motorsport.com. “Non posso dire molto perché non ho sentito un grande cambiamento”.

“Sì, c’è la stampa spagnola, mi stanno aiutando, mi stanno sostenendo molto, cosa che apprezzo molto. Ma non ho mai pensato che la stampa spagnola non fosse mai stata con me o che si concentrasse maggiormente su Fernando o qualcosa del genere” .

ALONSO, ATTENZIONI MERITATE

Fernando è due volte campione del mondo di Formula 1″, ha aggiunto. “Se riceve l’attenzione che riceve, è perché se l’è guadagnata” .

“Io sono qui per creare la mia reputazione e il mio modo di fare le cose. Quindi ora che sono qui da solo, nulla è cambiato per me e non mi sento affatto diverso”, ha concluso Sainz Jr.

Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 28 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Istruttore di scuola guida nella vita, appassionato fin da piccolo di Formula 1 e del motorsport a 360 °.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button