DichiarazioniFormula 1

Russell: “Tutto ciò ti dà una motivazione in più”

Il pilota della Williams pensa che un giorno potrebbe esserci un’opportunità per lui in Mercedes, infatti afferma che essere lì sarebbe un privilegio

George Russell afferma di non aver bisogno di “pacche sulla schiena” dalla Mercedes quando si tratta delle sue prestazioni di Formula 1. Egli è stato nel programma junior del team di Brackley dal 2017 e ha vinto i titoli GP3 e Formula 2 con il supporto del marchio tedesco e poi è stato inserito alla Williams l’anno scorso

George Russell è stato il parametro di riferimento della Williams per gran parte del 2019, battendo l’ex compagno di squadra Robert Kubica in qualifica, sebbene il polacco abbia ottenuto l’unico punto della stagione della squadra.
Quando gli è stato chiesto se fosse regolarmente in contatto con la Mercedes, ora che è in Formula 1, il pilota britannico ha dichiarato di aver visto la mancanza di critiche come una valida conferma.

“In Mercedes, non mi hanno mai detto quando facevo un buon lavoro, bensì correggevano i miei errori per migliorarmi. Quando ho corso la GP3 e ho vinto, ho ricevuto solo una telefonata per dirmi “ben fatto”, ma subito dopo stavamo parlando della Formula 2 e delle sessioni di prove libere che avrei disputato con la Force India. In quel momento non capivo, ero tipo ho appena vinto il campionato, sicuramente dovrei organizzare una festa o qualcosa del genere?”  ha così dichiarato il pilota della Williams.

“Approdato in Formula 2, l’obiettivo era vincere perché questo mi avrebbe dato un posto in Formula 1. Credono in me, credono che io abbia del potenziale e lo penso anch’io. Sono stato pagato per offrire un livello molto alto e lo farò, perché vengo pagato per questo. Questa è la mentalità, e la apprezzano quando fai qualcosa di speciale, ma tutti in un team di Formula 1 sono impiegati per fornire una valida vettura, eseguire ottime strategie e così via. Sono in contatto con loro ogni settimana e li sento sempre alle gare. Sono decisamente contenti di quello che sto facendo al momento” ha così proseguito George Russell.

IL BRITANNICO DELLA WILLIAMS HA LE POTENZIALITA’ PER ESSERE UN FUTURO PILOTA DELLA MERCEDES, SECONDO WOLFF

Gli attuali piloti della Mercedes, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, sono sotto contratto fino alla fine del 2020, mentre Russell e l’altro protetto della Mercedes, Esteban Ocon sono sotto contratto con Williams e Renault per questa stagione. “Tutto ciò ti dà una motivazione in più per gareggiare. A volte penso che forse un giorno potrebbe esserci un’opportunità per me lì in Mercedes, che è così influente nel mondo della Formula 1, tanto da avere, a partire dal 2021, quattro squadre che utilizzeranno un motore Mercedes. Far parte di una squadra come loro è un privilegio, ma io cerco di non vivere nel passato o guardare al futuro, ma di godermi il presente, lavorando bene qui ora” ha così concluso George Russell.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button