DichiarazioniFormula 1

Rosberg dice no a Russell in Mercedes

Il campione del mondo 2016 consiglia a Wolff di puntare su Bottas per il futuro, nonostante le voci insistenti di un cambiamento imminente nel team di Stoccarda

Sempre numerose le voci sul futuro di Russell in Mercedes e Rosberg si dice contrario

Il mercato piloti ha sempre destato grande curiosità negli anni e continua a farlo ancora adesso, soprattutto quando a girare per il Paddock è l’ennesima voce che vorrebbe il giovane e promettente George Russell come sostituto di Valtteri Bottas. Le ultime deludenti performance del finnico non hanno fatto altro che alimentare ulteriormente le fantasie di innumerevoli appassionati, la cui memoria rimane sempre legata a Sakhir 2020. In occasione del penultimo GP dell’anno, infatti, George era stato chiamato a sostituire Lewis, in quarantena perché positivo al Covid-19, e durante quel weekend aveva dimostrato di saperci fare e di essere un valido candidato per il futuro.

Da quel giorno, sono sempre state numerose le speculazioni sul suo conto, un po’ specchio del desiderio dei fan del Motorsport che vorrebbero vedere scontrarsi in pista la vecchia e la nuova generazione, dando così a Lewis “Qualcuno con cui lottare davvero”. Ma c’è chi non è dello stesso avviso.

ROSBERG: “DAL PUNTO DI VISTA DEI FAN, SAREBBE MOLTO INTERESSANTE”

Nico Rosberg, campione del mondo 2016 ed ex compagno di squadra di Hamilton, ha infatti dichiarato che, secondo lui, Toto Wolff dovrebbe investire sulla continuità all’interno del team, piuttosto che imbarcarsi in una nuova avventura con una modifica della line up attuale. “Questa è la grande domanda al momento. Penso che, da una prospettiva inglese, si possa essere davvero entusiasti del futuro perché ci sono due piloti di grande talento, quali Lando Norris e George Russell. Naturalmente, Russell è un pilota Mercedes“, ha raccontato il tedesco a Sky News, “Toto Wolff dovrà pensarci molto attentamente. È difficile sapere quale strada prenderà, ma non credo che sia qualcosa che dovrebbe fare“.

Come sottolinea Soymotor.com, sebbene ci siano due fazioni opposte in merito, ci sono molte persone a favore di un tale cambiamento in Mercedes. Nonostante la sua contrarietà, il tedesco riconosce comunque che uno scenario simile sarebbe molto interessante per i tifosi e non esclude che George potrebbe diventare il primo pilota Mercedes in futuro: “Dal punto di vista dei tifosi, sarebbe interessante cambiare e avere qualcuno di nuovo nella seconda vettura al fianco di Lewis; qualcuno che resisterà davvero a Lewis all’interno della stessa squadra; un giovane che può sostituire Lewis come pilota numero uno della Mercedes. Dal punto di vista dei fan, saremmo molto felici di vedere un cambiamento e di vedere qualcosa di nuovo“, ha concluso il tedesco.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.