DichiarazioniFormula 1

Wolff lontano dalla Formula 1? Sembra impensabile eppure..

Il team principal della Mercedes confessa a 360° di avere avuto dei tentennamenti all’inizio della Pandemia, ma anche prima del suo stesso approdo nel Circus

Wolff lontano dalla Formula 1? Sembra impensabile, eppure il team principal della Mercedes confessa di avere avuto dei tentennamenti all’inizio della Pandemia

Toto Wolff ha confessato di aver vissuto un momento di crisi personale quando è scoppiata la Pandemia generata dal Covid-19. In tale periodo non sapeva cosa fare della sua vita professionale. Il team principal della Mercedes sottolinea quanto sia importante costruire un’organizzazione solida. Ciò, in modo che il gruppo possa andare comunque avanti, anche nei momenti in cui le persone hanno bisogno di prendersi cura di se stesse. Sembra quasi innaturale pensarlo, ma c’è stato un momento in cui Wolff ha pensato di stare lontano dalla Formula 1.

“Come tante altre persone, ho anch’io i miei momenti di crisi, ma ho la fortuna di avere una grande squadra intorno” Wolff ha così dichiarato in un forum LinkedIn con Said Business School, secondo il portale web GP Blog. Il team principal della Mercedes sottolinea quanto sia importante costruire un’organizzazione solida, in modo da poter lasciare il gruppo in buone mani, quando non si attraversa un buon momento“Quando è arrivato il Covid-19, non sapevo se volevo continuare o meno in Formula 1. Non riuscivo a capire se fosse una cosa momentanea o se volevo tornare a occuparmi di Economia”.

ALLISON E’ STATO DETERMINANTE PER L’AUSTRIACO

“Per mesi non sono riuscito a trovare una risposta alla mia domanda e questo non mi consentiva di poter mostrare la migliore versione di me stesso. Per proteggere l’organizzazione, devi prenderti cura di te stesso, ha proseguito. James Allison è stato determinante secondo Wolff, perché gli ha fatto capire che il team sarebbe riuscito ad andare avanti, anche se lui in alcuni momenti non era al top della forma. Perciò ha affermato: “Allison, nei momenti difficili mi ha sempre detto di non preoccuparmi, perché il team era in grado di fronteggiare comunque le difficoltà. Mi ha molto aiutato sapere che l’organizzazione è davvero solida.

WOLFF AMMETTE CHE ANCHE PRIMA DEL SUO APPRODO IN FORMULA 1 NON SAPEVA SE STARNE LONTANO O MENO

Wolff ammette di aver avuto un momento di crisi anche quando era lontano dalla Formula 1, quindi prima del suo approdo. Credeva che tutte le persone che componevano la Formula 1 come personalità di successo avessero vite perfette. Tuttavia, Wolff ricorda che come tutte le altre persone si attraversano periodi complicati, in cui è necessario riflettere, ascoltare buoni consigli e prendersi cura di sé. “Quando vedi che le persone hanno ruoli importanti, tendi a pensare che siano felici e che abbiano tutto nella loro vita: buone relazioni, soldi e successo. La verità è che questa non è una regola universale”, ha così precisato.

“Prima di approdare in Formula 1 ho avuto una vera crisi. Non sapevo cosa fare della mia vita professionale e mi sono ritrovato al GP di Monaco per puro caso. All’epoca ritenevo che tutti quelli che lavorano nei team vivevano una vita perfetta. 20 anni dopo mi ritrovo nella stessa situazione. Ci sono momenti in cui abbiamo semplicemente bisogno di capire che attraversiamo periodi difficili, in cui dobbiamo capire cosa ci rende felici o meno. Questa riflessione è fondamentale per capire come meglio strutturare la propria vita”, ha così concluso Wolff in merito all’essere lontano o meno dalla Formula 1.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.