2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio Belgio

Rosberg: “A Spa, Vettel come Barrichello”

L’ex pilota tedesco ha fatto riferimento all’ordine di scuderia impartito dalla Ferrari, inoltre secondo lui è chiaro che il quattro volte Campione del Mondo non sia a suo agio con la monoposto

La Ferrari è stata una delle grandi protagonisti del Gran Premio del Belgio tenutosi lo scorso fine settimana. Leclerc era sotto il mirino di tutti per la sua prima vittoria in carriera e con la Ferrari, mentre Vettel per l’ordine di scuderia in cui è stato esortato a far passare il monegasco

Il brasiliano è diventato un chiaro secondo pilota nel momento in cui ha condiviso la squadra con Michael Schumacher. Scandaloso è l’episodio avvenuto in Austria nel 2002, quando partito dalla pole position, Rubens Barrichello condusse la gara dalla partenza fino all’ultima curva, ma sul rettilineo finale fece passare il compagno di squadra Michael Schumacher, rispettando così l’ordine di scuderia impartito dal muretto Ferrari. Il sorpasso avvenne a pochi metri dal traguardo e c’è chi, come Nico Rosberg fa dei paragoni in merito.

In circostanze del tutto differenti è avvenuta la comunicazione dal muretto con Sebastian Vettel a Spa. Charles Leclerc stava conducendo la gara e il tedesco si trovava in seconda posizione. Dopo il primo pit stop di entrambi, il monegasco non ha tardato a raggiungere il compagno di squadra. Allo stesso tempo, Lewis Hamilton si avvicinava pericolosamente a entrambi. Per questo motivo e per non rischiare la vittoria, tramite team radio hanno esortato il quattro volte Campione del Mondo a lasciar passare Charles Leclerc, con un ordine che ha rapidamente rispettato.

Rosberg ha quindi paragonato il tedesco a Barrichello

Nico Rosberg ha fatto un’analisi della gara sul suo canale YouTube in cui ha collocato Sebastian Vettel e Rubens Barrichello sullo stesso piano per quel motivo. Va ricordato che finalmente il monegasco ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera in Formula 1. “Povero Vettel. Voglio dire, è stato come Barrichello in questa gara lasciando passare il suo compagno e aiutandolo”, ha così affermato l’ex pilota tedesco. Gli ordini di scuderia sono stati costanti a Maranello in questa stagione e nella maggior parte dei casi è stato Charles Leclerc a dover cedere a Sebastian Vettel.

Molti mettono in dubbio il ruolo del quattro volte campione all’interno della Ferrari. Nico Rosberg ritiene che non sia a proprio agio con la sua monoposto o con quello che è successo a Spa. “Vediamo come va per Vettel, cosa prova e pensa lui a riguardo, ma di sicuro non sarà molto contento. Lui aveva non poche difficoltà con la monoposto in quel momento, specialmente perché era molto nervoso. Deve solo continuare a essere fiducioso e il suo ruolo non sarà a rischio”, ha così concluso Nico Rosberg.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close