DichiarazioniFormula 1Test Abu Dhabi

Robert Shwartzman sulla Haas ai Rookie test di Abu Dhabi

Il pilota russo a fine stagione si metterà al volante della VF21. Per lui potrebbe aprirsi la posizione da terzo pilota di Haas

IL NOME DI ROBERT SHWARTZMAN SI STA AVVICINANDO SEMPRE DI PIÙ ALLA FORMULA 1.

Il giovane pilota russo della Ferrari Driver Academy, che proprio in occasione di una prova collettiva a Fiorano aveva impressionato i vertici del Cavallino Rampante, avrà una grande chance. Robert Shwartzman sarà schierato dalla Haas in occasione dei test riservati ai giovani piloti che, da tradizione, si disputano ad Abu Dhabi a fine campionato.

Per il 22enne non è il primo assaggio di Formula 1: già prese parte nel 2020 ai Rookie test riservati ai giovani, al volante della SF1000 mentre quest’anno si è calato nell’abitacolo della Ferrari SF71H in due occasioni.

OGGI LA PROVA SEDILE

Robert Shwartzman si trova attualmente all’interno del quartier generale della scuderia americana dove, assieme ai tecnici, sta lavorando alla realizzazione del sedile per mettersi al volante della VF21 a motore Ferrari: “Voglio ringraziare la Haas, la Scuderia Ferrari e la Ferrari Driver Academy per questa grande opportunità – ha dichiarato Shwartzman – Sarà il mio primo test con Haas e non vedo l’ora di entrare in contatto con una squadra nuova e con un ambiente differente. Spero di poter sfruttare questa occasione per imparare il più possibile. Non vedo l’ora di lavorare insieme”.

PER LUI UN RUOLO DA TERZO PILOTA?

Il 22enne di San Pietroburgo sta attualmente disputando la sua seconda stagione di Formula 2 con la Prema Racing. Quando mancano appena due appuntamenti al termine della stagione, attualmente occupa il terzo posto nella classifica del campionato con 135 punti.

Con tutti i sedili già occupati in Formula 1 in previsione della prossima stagione, per Robert potrebbe aprirsi la posizione da terzo pilota di Haas: “Non vediamo l’ora di scendere in pista con Shwartzman a Yas Marina, nel mese di dicembre. È parte del programma Ferrari riservato ai giovani piloti dal 2017 ed è molto apprezzato a Maranello – ha commentato un entusiasta Gunther Steiner – Le sue capacità sono evidenti considerando i buoni risultati ottenuti negli ultimi anni, quando si è trovato ad avere come avversari i nostri due piloti Mick Schumacher e Nikita Mazepin. Siamo felici di potergli offrire questa importante opportunità e non vediamo l’ora di lavorare con lui ad Abu Dhabi“.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.