2019Formula 1

Rich Energy abbandona la Haas

Rich Energy abbandona con effetto immediato il ruolo di main sponsor della Haas F1 Team per le scarse prestazioni della scuderia

Topics

Ad inizio stagione la Haas e Rich Energy avevano siglato un accordo di sponsorship che avrebbe dovuto portare il team statunitense a combattere per il quarto posto nella classifica costruttori del mondiale di Formula 1. Nulla, però, è andato per il verso giusto.

Il team dell’imprenditore Gene Haas, infatti, contro ogni previsione, sta occupando regolarmente le posizioni meno blasonate al traguardo. Kevin Magnussen, al momento, ha raccimolato un bottino di soli quattordici punti ed occupa solamente il dodicesimo posto in classifica piloti. Il suo compagno di squadra, Romain Grosjean, se la passa anche peggio con soli due punti all’attivo e la diciasettesima posizione in campionato.

Anche l’avventura intrapresa in Formula 1 dall’azienda produttrice di bevande energetiche non è stata delle più rosee. Rich Energy era entrata nel mondo della Formula 1 appositamente per battere i rivali della Red Bull e invece ha ottenuto una serie di brutte prestazioni che hanno peggiorato le vendite dei loro drink. Inoltre, la livrea nero e oro e il logo del cervo hanno violato dei particolari copyright e sono stati accusati di plagio da parte di diverse aule giudiziarie. Dopo aver perso il caso, la squadra statunitense e l’azienda britannica hanno dovuto rinunciare allo storico marchio sulla livrea della VF19 e hanno dovuto coprire completamente i costi della causa.

Alla vigilia del Gran Premio di Silverstone, corsa di casa per la Rich Energy, è arrivata una notizia shock: la Haas F1 Team ha perso il proprio main sponsor. Il brand di energy drink, infatti, ha comunicato su Twitter di aver rescisso il contratto con la scuderia di Formula 1.

“Quest’oggi Rich Energy ha rescisso il proprio contratto con la Haas F1 Team per le prestazioni scadenti della squadra. Vogliamo battere la Red Bull ed essere stati battuti dalla Williams Racing in Austria è stato inaccettabile. L’attegiamento politico della Formula 1, inoltre, sta inibendo il nostro business. Auguriamo il meglio alla scuderia.”

https://twitter.com/rich_energy/status/1148994221686370304

Topics
Pubblicità

Alberto Lanzidei

Mi chiamo Alberto, ho 23 anni e seguo la Formula 1 sin dalla tenera età. Grandissimo tifoso Ferrari, sono cresciuto seguendo, in compagnia di mio padre, il dominio di Michael Schumacher. In seguito ho sviluppato una fortissima passione per Fernando Alonso e ho gioito e sofferto per le sue vittorie in rosso. Oltre la Formula 1, cerco di seguire tutti gli altri motorsport, in particolare WRC, MotoGP e SBK. Quando non seguo gare mi dedico al bodybuilding e ai videogames

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button