DichiarazioniFormula 1

Ricciardo si pentirà di lasciare Renault?

L’australiano a fine stagione lascerà il team francese, nonostante sia in crescita, per sposare un nuovo progetto con la McLaren

Il 2020 è per Daniel Ricciardo un anno particolare, tra il suo presente in Renault ed il suo futuro targato McLaren

Ricciardo era stato vicino alla McLaren già alla fine del 2018 quando decise di lasciare la Red Bull; poi in quell’occasione l’australiano scelse di unirsi alla Renault preferendo un costruttore. Ma il 2019 è stato per il team di Enstone un anno difficile in cui la performance sembrava essersi plafonata rispetto alla concorrenza. Così lo scorso maggio tutto ciò ha portato all’annuncio della scuderia di Woking in cui si dichiarava che Ricciardo si sarebbe legato alla McLaren a partire dall’anno seguente.

Ma la storia di questo 2020 è ancora diversa. Nell’ultimo mese l’australiano ha conquistato per ben due volte il podio a dimostrazione di una Renault che sta migliorando. Al contrario la McLaren, rispetto all’avvio della stagione, sembra aver perso quel vantaggio che gli stava assicurando la posizione in classifica dietro Mercedes e Red Bull nel campionato costruttori. Dopo il terzo posto di Ricciardo al GP dell’Emilia Romagna, Di Resta ha commentato la prestazione dell’australiano in maniera entusiasta esprimendo però anche alcune perplessità.

DI RESTA ED HERBERT SU RICCIARDO

A Sky Sports F1 (UK) Paul di Resta ha voluto fare il punto di questa situazione: “Io penso che questo poteva essere l’inizio di qualcosa che aveva possibilità di andare molto in là grazie alla leadership di Daniel. Ma anche se Renault è un team in crescita il prossimo anno [Ricciardo] andrà in McLaren, perché ad inizio stagione ha pensato che per lui rappresentasse la chance migliore“.

Anche Johnny Herbert ritiene che sia davvero un peccato che l’australiano nel 2021 non sarà alla guida della scuderia francese perché crede che Renault abbia un importante potenziale: “È un peccato sotto molti aspetti. Sono in crescita e lui sarebbe stato l’uomo perfetto“. Nonostante ciò spera che anche McLaren possa risalire definitivamente la china e tornare ad essere un top team grazie all’aiuto di Daniel Ricciardo.

Pubblicità

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.