Formula 1Tecnica F1

Restrizioni in galleria del vento: facciamo il punto

Cade oggi, 30 giugno, la nuova valutazione FIA per determinare le ore di test con cfd e tunnel dinamici

Con lo scoccare della prima metà dell’anno, cambiano i valore per le restrizioni in galleria del vento

Con l’ultima gara in Francia, si sono determinate le ore a disposizione in galleria del vento per i dieci team di Formula 1 nei prossimi 6 mesi. In base alla classifica costruttori viene decretato il tempo massimo per le squadre di sviluppare le vetture tramite CFD e tunnel dinamici (più in basso ti trovi, maggiormente vieni favorito), applicando il regolamento entrato in vigore dal 2021.

Si tratta di una novità che tanto ha fatto discutere e la Federazione ha giustificato come ulteriore controllo ai costi. Pare però evidente che questa introduzione, al pari del budget cap, sia un altro tentativo di equiparare il più possibile i valori delle vetture in griglia. La valutazione viene fatta in percentuale e, per i prossimi 6 mesi, Red Bull sarà la scuderia ad avere un deficit maggiore.

Parliamo di un aspetto che condizionerà la preparazione alla rivoluzione regolamentare del 2022. Da domani fino al 31 dicembre, Red Bull avrà a disposizione 360 ore di galleria del vento, 10 in meno della concorrente Mercedes. Haas sarà invece la squadra ad avere il maggior vantaggio, avendo a suo vantaggio ben 450; quasi 100 ore in più rispetto al leader di campionato. Per quanto riguarda sistemi CFD il 100% (che equivale al sesto classificato) corrisponde a 2000 pezzi testabili nell’arco di tempo stabilito, ogni bimestre.

20 ORE IN MENO NEI TUNNEL DINAMICI PER FERRARI

Rispetto a inizio stagione, questo cambiamento favorisce Mercedes, Aston Martin, Alpine e Haas, che hanno perso posizioni rispetto alla chiusura del Mondiale 2020. Discorso inverso invece per Red Bull, Ferrari, AlphaTauri e Williams che vedono ridursi le loro possibilità. Entrando nello specifico del Cavallino, a Maranello avranno a disposizione 20 ore in meno di galleria del vento.

Restrizioni al 30 giugno:
Red Bull: 90% – 360 ore di galleria del vento
Mercedes: 92,5% – 370 ore
McLaren: 95% – 380 ore
Ferrari: 97,5% – 390 ore
AlphaTauri: 100% – 400 ore
Aston Martin: 102,5% – 410 ore
Alpino: 105% – 420 ore
Alfa Romeo: 107,5% – 430 ore
Williams: 110% – 440 ore
Haas: 112,5% – 450 ore

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.